Attualità
Missione compiuta

Da Capriate all'Ucraina per mettere in salvo la suocera

L'anziana non aveva modo di procurarsi i medicinali.

Da Capriate all'Ucraina per mettere in salvo la suocera
Attualità Isola, 06 Marzo 2022 ore 12:03

Da Capriate all’Ucraina per mettere in salvo la suocera. E’ quello che ha fatto Flavio Crotti che nei giorni scorsi ha raggiunto il Paese sotto attacco.

Partiti da Capriate perché la donna non aveva i medicinali

"Mia moglie Olena è ucraina e quando è scoppiata la guerra lei e sua sorella Irina, che vive in Italia, hanno iniziato a preoccuparsi per la sorte del madre - ha spiegato il capriatese - Quando abbiamo sentito che non aveva più modo di procurarsi le medicine che le sono necessarie abbiamo deciso di fare ciò che andava fatto e siamo partiti".

Crotti e i suoi famigliari hanno quindi attraversato la Slovenia, l’Ungheria, la Romania e la Moldavia prima di raggiungere l’Ucraina. In un primo momento il piano di salvataggio elaborato da Crotti e dai suoi famigliari, il cognato Massimo e la cognata Irina, prevedeva di non entrare in Ucraina ma far accompagnare "baba" Zina alla frontiera e da lì portarla in Italia.

Undici ore per fare sei chilometri

"Non è stato possibile fare così - ha spiegato - Non c’era benzina disponibile e non potevano accompagnarla alla frontiera. Ci siamo quindi assunti il rischio e siamo entrati in Ucraina per andare a prenderla".

Tornare da Dranytsya verso la frontiera ucraino-moldava, distante solo 6 chilometri, non è però stata una passeggiata.

"Ci sono moltissime persone che stanno lasciando l’Ucraina - ha aggiunto - Ci abbiamo impiegato undici ore per tornare in Moldavia. E ci è andata bene".

Ognuno fa quel che può

I residenti dell'Adda Martesana stanno facendo il possibile per dare una mano. A Pioltello, ad esempio, è stata data ospitalità a una famiglia in fuga dalla guerra. Sono molte, poi, le manifestazioni che invocano la pace, come quelle andate in scena a Pozzo d'Adda, Cologno Monzese, Brugherio, Pioltello, Cassina de' Pecchi e Cernusco sul Naviglio.

4 foto Sfoglia la gallery

 

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 5 marzo 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter