Attualità
Brugherio

Un fiume di persone per dire no alla guerra

Grandissima partecipazione alla proposta dei gruppi scout di Brugherio e Villasanta. Il sindaco "Il mondo cambia, se ogni singola persona sceglie il bene!".

Attualità Brugherio, 04 Marzo 2022 ore 09:54

Un fiume di persone con una candela accesa ha attraversato nella serata di ieri, giovedì 3 marzo, il centro di Brugherio. tutti riuniti con un solo obiettivo: dire no alla guerra.

Un fiume di persone per dire no alla guerra

Il conflitto che in questi giorni sta interessando l'Ucraina non lascia indifferenti i cittadini brugheresi che anzi hanno accolto in massa l'invito a partecipare all'iniziativa organizzata dai gruppi scout di Brugherio e Villasanta. Il corteo, silenzioso, ha visto la partecipazione di tantissimi bambini e ragazzi accompagnati dalle famiglie; sono partiti da piazza Togliatti alle 19.30 per poi giungere in piazza Roma attraversando via Torazza, via Sauro, via De Gasperi e via San Bartolomeo.

Il sindaco Troiano: "Il mondo cambia, se ogni singola persona sceglie il bene!"

Al termine della serata il primo a ringraziare i cittadini è stato il sindaco Marco Troiano: 

"Grazie, grazie davvero ai tantissimi che, accogliendo la proposta del noviziato scout, hanno deciso di percorrere un tratto della nostra città per dire NO alla guerra.
Grazie ai singoli cittadini, alle scuole, alle famiglie, alle società sportive che hanno scelto di esserci.
Il mondo cambia, se ogni singola persona sceglie il bene!"

Tanta generosità

Una serata caratterizzata dall'unione e dalla consapevolezza che "non c'è alternativa alla pace tra i popoli e tra le persone", come sottolineato dal primo cittadino ieri poco prima della fiaccolata. Ma Brugherio non è solo questo: in questi giorni la generosità della città si sta manifestando anche nella raccolta viveri avviata dall'associazione Kupalinka e nelle mail che quotidianamente vengono inviate in Comune per sapere come aiutare la popolazione ucraina.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter