Il caso

Infiltrazioni, resta chiuso l’asilo Prandi di Cambiago in attesa del certificato di agibilità

Per il Comune di Cambiago, dopo le riparazioni del tetto, la struttura si poteva riaprire, ma la preside ha detto no: "Manca la certificato di agibilità. Resta chiusa fino a nuova comunicazione".

Infiltrazioni, resta chiuso l’asilo Prandi di Cambiago in attesa del certificato di agibilità
Martesana, 03 Ottobre 2020 ore 11:20

L’asilo Prandi di Cambiago, chiuso per consentire al Comune di effettuare le riparazioni della copertura, dato che ci sono delle infiltrazioni d’acqua, non apre fino a quando non verrà rilasciato un certificato di agilità.

Scontro tra istituzioni per riaprire l’asilo Prandi

E’ terminata la prima parte dell’intervento manutentivo sul tetto dell’Infanzia Prandi di Cambiago, chiusa per le infiltrazioni d’acqua. A detta del Comune sembrava essere stato risolutivo, ma non per la preside che ha chiesto una certificazione di agibilità all’impresa che ha svolto i lavori. E senza quel documento la scuola resta chiusa. La comunicazione ufficiale è arrivata ieri, venerdì 2 ottobre 2020 in serata.

La circolare della scuola

«A seguito della mancata certificazione con relativa attestazione di agibilità dei lavori, nonostante gli accordi presi alla presenza dell’Rspp d’istituto durante il sopralluogo nel plesso e nonostante questo sia stato risistemato, pulito e sanificato per consentire il rientro in sicurezza, si comunica che l’asilo Prandi resta chiuso fino a nuove comunicazioni», ha scritto la preside Regina Ciccarelli in una circolare. Non c’è quindi pace per la scuola rimasta già l’anno scorso chiusa sempre per infiltrazioni suo tetto e poi per i cattivi odori che si sentivano nelle sue aule.

Nella Gazzetta della Martesana

L’articolo completo sul numero della Gazzetta della Martesana e nello sfogliabile online in edicola da sabato 3 ottobre 2020.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia