Attualità
Contromosse

In attesa delle guardie, a scuola arriva un nuovo antifurto

Dopo l'incremento di furti e atti di vandalismo nei plessi, le Amministrazioni cercano di correre ai ripari.

In attesa delle guardie, a scuola arriva un nuovo antifurto
Attualità Melzese, 02 Gennaio 2022 ore 09:02

In Martesana c'è una banda che colpisce le scuole. I furti sono avvenuti un po' dappertutto: a Liscate ben tre voltea Trecelladue volte a Vignatea Vaprio d'Adda e a Truccazzano, anche in questo caso per due volte. Nei Comuni quindi si sta correndo ai ripari, pure dove i malviventi non hanno ancora fatto visita, come per esempio Albignano.

Prima l'antifurto, poi le guardie

Alcune settimane fa l'Unione dei Comuni (che raggruppa Truccazzano, Pozzuolo, Liscate e Bellinzago Lombardo) ha annunciato la volontà di attivare un servizio di guardiania notturna per i plessi. I sindaci vorrebbero avere un operatore pronto a intervenire in caso di intrusione. Tempi, costi e dettagli non sono però al momento noti e nell'attesa le Amministrazioni si stanno comunque muovendo.

Truccazzano ha infatti stanziato i fondi necessari per ripristinare sia l'antifurto sia la videosorveglianza delle scuole medie e dell'asilo del capoluogo. I sistemi si sorveglianza erano infatti fuori servizio in occasione dei due furti di cui il plesso è stato vittima. Non solo però: nei giorni scorsi sono stati messi a disposizione cinquemila euro per un nuovo impianto alle elementari di Albignano, che al momento ne sono sprovviste. L’iter burocratico è stato completato e la posa dovrebbe avvenire a breve.

Ma come mai colpiscono le scuole?

La domanda sorge spontanea: come mai così tanti furti nelle scuole? Basta andare a vedere quello che viene rubato durante queste razzie. Solitamente si tratta di materiale tecnologico come Pc portatili, tablet e schermi che sono custoditi all'interno delle strutture. Anche perché nelle scuole raramente si possono trovare contanti o denaro (se non si escludono le monetine delle macchinette per bibite e merendine anche queste finite nel mirino dei  ladri).

Senza dimenticare poi gli atti vandalici fatti per il puro gusto di distruggere il bene pubblico. Per conferma chiedere a Liscate, dove ignoti hanno colpito la scorsa estate sfondando finestre e porte, rovistando all'interno della scuola e scappando con un bottino fatto di sole salsicce rubate nel vicino centro sportivo.

Seguici sui nostri canali