politica

Spaccatura in maggioranza a Peschiera. Il sindaco: “Tempistiche sospette”

Caterina Molinari replica ai fuoriusciti di Peschiera Bene Comune.

Spaccatura in maggioranza a Peschiera. Il sindaco: “Tempistiche sospette”
Martesana, 22 Settembre 2020 ore 13:32

Motivazioni “inconsistenti” e tempistiche “sospette”. Il sindaco di Peschiera Borromeo Caterina Molinari va all’attacco dopo che due consiglieri comunali di maggioranza, Carmen Di Matteo e Dario Balsamo della Lista Peschiera Bene Comune, hanno deciso di lasciare la coalizione.

Spaccatura in maggioranza a Peschiera, il sindaco attacca

La decisione di Peschiera bene comune, una delle due liste che hanno sostenuto il sindaco Caterina Molinari,  di staccarsi dalla maggioranza e confluire nel Gruppo misto a cui già aveva aderito anche il presidente del Consiglio Isabella Rosso, era arrivata ieri, lunedì 21 settembre 2020, con una nota dei due rappresentanti in Consiglio.

Carmen Di Matteo e Dario Balsamo avevano accusato il sindaco e la Giunta soprattutto di poca comunicazione. Dichiarazioni che hanno provocato la presa di posizione del primo cittadino.

“Le accuse di poca condivisione, scarsa comunicazione e poca apertura al confronto da parte della giunta e della nostra maggioranza sono poco condivisibili e irrealiste. Sono ormai quattro anni che ci riuniamo almeno una volta a settimana come gruppo maggioranza. All’interno della riunione i capigruppo delle liste scelgono i punti da affrontare di comune accordo. Sorprende che dopo quattro anni il due consiglieri ritengano di non aver preso parte al processo di condivisione ed è quanto meno bizzarro che, se così fosse, non abbiano mai sentito il bisogno di condividere questo sentimento nemmeno con me. La tempistica con il quale emerge oggi tutto questo presunto disagio, tale da rendere impossibile ai due consiglieri il proseguo del percorso scelto e avviato insieme, è davvero sospetta: a non meno di due settimane dalla mia dichiarazione di non ricandidatura i consiglieri uscenti sentono l’urgente bisogno di svincolarsi dalla maggioranza. Una scelta che fa riflettere a fronte della già avvenuta dichiarazione da parte loro di prendere parte a Italia in Comune circa un anno fa”.

C’è in ballo il Pgt

Molinari ha poi auspicato che i due fuoriusciti tengano comunque fede al programma, soprattutto sul Pgt.

Spero fortemente che quanto dichiarato da Di Matteo e Balsamo rispetto ai loro intenti di tenere fede al programma, scritto da entrambe le liste, si concretizzi realmente a partire dall’approvazione del Pgt. Il tema è sicuramente tra i più sentiti da parte della
Lista PBC. Abbiamo costruito insieme un Pgt coraggioso che va ad azzerare tutti i diritti edificatori in vigore, 130mila metri quadrati su aree agricole previsti dal precedente piano del 2012, con il preciso obiettivo di proteggere la nostra città. Mi auguro fortemente che si tenga fede a questi principi e che le azioni che andranno a compiere siano coerenti con quanto condiviso insieme e fortemente voluto da entrambe le liste”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia