Cronaca
codice rosso

Scappa in strada con il bimbo dal compagno violento, salvata da una passante

Il fatto è accaduto a Truccazzano: la donna era corsa in strada coi vestiti di casa e un piccolo di 9 mesi in braccio, dopo le minacce di morte. L'uomo è poi stato arrestato dai Carabinieri.

Scappa in strada con il bimbo dal compagno violento, salvata da una passante
Cronaca Melzese, 12 Febbraio 2022 ore 12:14

Salvata da una passante e dai Carabinieri. Ha per fortuna un lieto fine la storia di violenza avvenuta a Truccazzano domenica 6 febbraio 2022 dove un uomo è stato arrestato, con l'applicazione del Codice rosso.

Violenza sulle donne a Truccazzano

Il fatto è accaduto ad Albignano, la frazione dove ha perso la vita Alessandra Cità il 19 aprile 2020, uccisa brutalmente con un colpo di fucile dall'uomo che voleva lasciare.

E forse non per caso la giovane mamma protagonista suo malgrado dell'episodio di domenica è stata salvata da un'altra donna, una sconosciuta che l'ha vista disperata, strattonata dal compagno violento, proprio in via Moro a pochi metri dalla panchina rossa che il Comune aveva inaugurato in memoria della donna vittima di femminicidio e monito per evitare nuovi casi. Sulla seduta infatti, è stata posta una targa con una frase e il numero di telefono 1522, da chiamare per chiedere aiuto.

"Non appena mi sono avvicinata l'uomo si è allontanato - ha raccontato la passante alla Gazzetta dell'Adda - Ho portato la giovane mamma in un locale al caldo, dove piano piano si è ripresa e si è aperta. Ha detto che era stata minacciata di morte".

Così la salvatrice ha chiamato il 112. I Carabinieri della stazione di Melzo sono intervenuti e hanno arrestato l'uomo.

Il processo per l'omicidio di Alessandra

Intanto il 2 marzo prenderà il via l’Appello per l’omicidio di Alessandra Cità. Alla sbarra Antonio Vena, operaio in un’azienda di Bressanone, reo confesso e condannato all'ergastolo in primo grado. «Nessuno pretende uno sconto di pena, ma una pena giusta», ha sostenuto l’avvocato difensore di Vena, Paolo Tosoni, che contesta la scelta del giudice di considerare il gesto premeditato.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 12 febbraio 2022.

Seguici sui nostri canali