Sport
sport

Pallavolo Serie A3 - Brugherio ci crede ma non basta. Vince Savigliano ai vantaggi del quarto set

In svantaggio di due set, Brugherio ha cercato riscatto nella seconda parte di partita, senza fortuna. Domenica, trasferta contro Grottazzolina

Pallavolo Serie A3 - Brugherio ci crede ma non basta. Vince Savigliano ai vantaggi del quarto set
Sport Brugherio, 07 Novembre 2021 ore 11:19

Brugherio ci crede, ma Savigliano vince al quarto set. Nella quinta giornata del campionato di pallavolo maschile Serie A3, la Gamma Chimica Brugherio è stata battuta tra le mura amiche per 3-1. Dopo la vittoria casalinga su Portomaggiore e la sconfitta con San Donà, la squadra di coach Danilo Durand è stata costretta a incassare la seconda sconfitta consecutiva.

Pallavolo Serie A3 - Brugherio ci crede, Savigliano vince al quarto set

Sconfitta interna per Brugherio, che non è riuscita a riscattarsi tra le mura amiche perdendo in quattro set la sfida con Savigliano. Nel primo set, Brugherio è stata rimontata nel finale dopo essersi trovata a +5 nelle fasi centrali della partita (16-11), mentre nel secondo set Savigliano si è imposta fin dai primi scambi, per poi chiudere il secondo parziale in sicurezza (14-25). Brugherio ha dato un segnale di ripresa nel terzo set, scappando via 21-13 e accorciando le distanze (1-2, 25-16), ma nel quarto set Savigliano ha chiuso l’incontro ai vantaggi dopo un lungo testa a testa. Con questa sconfitta, Brugherio rimane a quota 4 nelle posizioni basse della classifica, e nel prossimo impegno, domenica, sarà ospite della Videx Grottazzolina, avversaria lo scorso anno nei playoff per la Serie A2.

Il tabellino

GAMMA CHIMICA BRUGHERIO - MONGE GER. SAVIGLIANO 1-3

BRUGHERIO: Mitkov 15, Calarco 9, Colombo, Piazza 6, Di Marco 4, Biffi 13, Innocenzi 8, Frattini 7, Bonisoli. Bonacchi, Eccher, Chiloiro ne. All. Durand

SAVIGLIANO: Gonella 3, Ghibaudo 1, Bossolasco 11, Garelli 1, Gallo, Bosio 26, Ghio 7, Galaverna 10, Rabbia, Vittone 1, Dutto 9. Bergesio, Testa, Manca ne. All. Bonifetto

ARBITRI: Antonio Marigliano, Fabio Scarfò

PARZIALI: 23-25, 14-25, 25-16, 30-32