Menu
Cerca
Il bilancio elettorale

Vittorio Caglio ha vinto le primarie del centrosinistra a Cassano d'Adda

L'ex vicesindaco uscente ha ottenuto 499 voti, contro i 275 del suo rivale, l'ex senatore Natale Ripamonti, per un totale di quasi ottocento preferenze. Dieci anni fa erano andati a votare in mille e duecento.

Vittorio Caglio ha vinto le primarie del centrosinistra a Cassano d'Adda
Politica Cassanese, 23 Maggio 2021 ore 20:48

Vittorio Caglio ha vinto le primarie del centrosinistra a Cassano d'Adda. Sconfitto l'ex senatore Natale Ripamonti.

Le primarie del centrosinistra a Cassano d'Adda vanno a Vittorio Caglio

Il vicesindaco uscente Vittorio Caglio, guiderà la coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni Comunali in programma questo autunno. A stabilirlo sono state le primarie che si sono concluse oggi, domenica 23 maggio 2021, alle 20. Il candidato sostenuto dal Partito democratico ha avuto la meglio sull'ex senatore dei Verdi Natale Ripamonti, che invece era sostenuto dalla lista Cassano etica ecologista. Caglio ha complessivamente ottenuto 499 voti contro i 275 del suo avversario. Al momento i suoi contendenti sono Marco Galbusera del cosiddetto Terzo polo (composto da tre liste civiche) e l'ex assessore Angelo Colombo (presente con una sua lista). Il centrodestra, invece, ha ancora due leader in lizza, Andrea Savino per Forza Italia e Fabio Colombo per la Lega.

I commenti dei due contendenti

Molto soddisfatto per il risultato ottenuto Vittorio Caglio.

"Sono contento di avere ricevuto la fiducia degli elettori. Col mio sfidante Natale Ripamonti, che stimo molto, abbiamo dato vita a una campagna elettorale leale e molto ricca di contenuti, e stimolante. Adesso però non possiamo fermarci, bisogna rimboccarsi le maniche iniziare la campagna elettorale di coalizione in vista delle elezioni. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i cittadini che sono venuti alle urne oggi. Ma anche i miei collaboratori e tutto lo staff che ha reso possibile questo voto. Rispetto a dieci anni fa, quando i votanti furono circa 1.200 si è assistito a un calo nell'affluenza. I fattori sono diversi, sicuramente la situazione pandemica ha influito, ma non possiamo non tenere  conto che stiamo assistendo a un minor attaccamento della gente alla politica. I numeri di questa edizione sono comunque importanti e significativi. Ora lavoreremo tutti uniti per la nuova importante sfida che ci attende"

Deluso, viceversa, lo sfidante Natale Ripamonti.

"A essere sinceri non mi aspettavo questo risultato. Ma alla fine l'elettorato ha sempre ragione e quindi mi adeguo. Ora c'è una campagna elettorale di coalizione da portare avanti e non ci sottrarremo dall'impegno di sostenere Vittorio Caglio. Se poi dovesse vincere non credo che avanzerò la mia candidatura come assessore. Correvo per fare il sindaco, non per entrare in Giunta. Penso che sia meglio dare più spazio ai giovani e alle quote rosa.  Abbiamo bisogno di nuove figure per la politica"

Tutti i risultati delle urne

Alla fine oggi in città e nelle frazioni sono andati a votare complessivamente 779 persone. Caglio ha ottenuto nel dettaglio 499 voti, pari al 64% e così distribuiti: 274 a Cassano (l'urna si trovava all'interno del Centro culturale), 155 a Groppello (che è di fatto il suo "feudo", visto che è residente nella frazione), 19 a Cascine San Pietro e 51 dal voto online. Ripamonti viceversa ne ha ottenuti 275, pari al 36%, di cui 238 a Cassano, 23 a Groppello, 6 a Cascine San Pietro e 8 voti online. Ci sono poi state anche tre schede bianche e due nulle. Analizzando il voto si capisce che Caglio ha fatto la fatto la differenza a Groppello e in Rete.