Politica
Bagarre in Giunta

L'assessore parla con gli avversari politici, il sindaco gli toglie le deleghe

Succede a Inzago. Per il defenestrato Ivan Maria Giuliani non ci sono motivi validi alla base di questa decisione: "Mi sono sempre confrontato con tutti, non vedo dove sia il problema".

L'assessore parla con gli avversari politici, il sindaco gli toglie le deleghe
Politica Cassanese, 19 Giugno 2021 ore 15:29

A pochi mesi dalle elezioni il primo cittadino di Inzago ha dichiarato di aver perso la fiducia in quello che fino a tre anni fa era il suo vice e che poi era rimasto come assessore. Ma ora non vuole più averci a che fare e gli ha revocato l'incarico.

Assessore di Inzago troppo "chiacchierone", il sindaco revoca le deleghe

Rottura nella Giunta di Inzago a pochi mesi dalla chiamata alle urne per eleggere il nuovo Esecutivo. Il primo cittadino Andrea Fumagalli ha visto l'assessore Ivan Maria Giuliani (in precedenza vicesindaco finché non era stato defenestrato tre anni fa) uscire da un incontro ritenuto politico con esponenti di altri partiti, considerati avversari dal borgomastro. Tanto è bastato per decide di revocare le deleghe. E anzi, Fumagalli non lo considera neanche più un consigliere di maggioranza.

Basito l'(ex) assessore: "Mi sono sempre confrontato con tutti"

Giuliani è rimasto stupefatto da questa decisione di Fumagalli e dato che entrambi sono tesserati con la Lega, ha già annunciato che chiamerà in causa il Direttivo regionale del partito.

"Hanno iniziato togliendomi la carica di vicesindaco qualche tempo fa, e adesso si sono inventati questo ridicolo pretesto per togliermi anche quella di assessore. Tutti sanno che come assessore ho sempre partecipato a riunioni di ogni tipo con associazioni, gruppi di cittadini e anche singole persone perché ritenevo che fosse fondamentale ascoltare chiunque, dato che da ognuno può arrivare un’idea importante e utile per migliorare Inzago".

I "vicini di casa"

La Giunta di Inzago, però, non è l'unica ad avere problemi. Proprio in questi giorni i "vicini di casa" di Cassano d'Adda - anche loro a pochi mesi dal voto - hanno visto la defezione di Sinistra per Cassano, che è di fatto uscita dalla maggioranza annunciando peraltro che non parteciperà alle Amministrative.

A Melzo, dove invece si vota nel 2022, è stato un assessore - Franco Guzzetti, con delega ai Lavori pubblici - ad andarsene sbattendo la porta. 

Insomma, per le maggioranze politiche della Martesana non è stata una settimana semplice...

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 19 giugno 2021.