Politica
Politica

Il ministro Guerini chiude la campagna elettorale di Vittorio Caglio

Oggi, venerdì 15 ottobre nel cuore del centro c'erano anche i senatori della Lega Romeo e Pellegrini.

Politica Cassanese, 15 Ottobre 2021 ore 21:07

È stata chiusa questa sera, venerdì 15 ottobre, dal ministro alla difesa Lorenzo Guerini la campagna elettorale a sostegno di Vittorio Caglio in vista del ballottaggio in programma domenica 17 e lunedì 18 ottobre 2021. Dopo gli interventi di ieri dell’ex sindaco di Torino Piero Fassino e dell’europarlamentare Patrizia Toia, l’onorevole del Pd ha tirato l’ultima volata al candidato del centrosinistra in un comizio tenuto in piazza Perrucchetti.

Il ministro  Guerini a Cassano d'Adda per Vittorio Caglio

Queste le parole del ministro:

"Voglio ringraziare il sindaco uscente Roberto Maviglia per questi dieci anni di buon governo. Anch'io sono stato sindaco della mia città, Lodi, e conosco la fatica che si prova in certi momenti: sono tantissimi i problemi che ogni giorno un bravo amministratore deve affrontare. Non conosco quali difficoltà affliggono questa città ma voglio ricordare una cosa: domenica e lunedì non si vota per Salvini o Meloni, si vota per eleggere un bravo sindaco, che viva e conosca il territorio come qualsiasi cittadino. I ritornelli sulla mancanza di sicurezza nelle nostre città che  la destra propina ogni giorno sono sempre gli stessi, non facciamoci confondere dalla paura"

3 foto Sfoglia la gallery

 

In piazza che i leader del centrodestra

Nello stesso momento, in piazza Garibaldi, a un centinaio di metri di distanza l’uno dall’altro, è andato in scena l’ultimo intervento a sostegno del candidato del centrodestra Fabio Colombo. Sul palco hanno preso la parola i senatori Emanuele Pellegrini e Massimiliano Romeo, il consigliere regionale Riccardo Pase e l’ex assessore al welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. Presenti anche i sindaci leghisti di Treviglio, Trezzo sull’Adda, di Inzago e di Pessano con Bornago Juri Imeri, Silvana Centurelli, Andrea Fumagalli e Alberto Villa.

Così ha parlato alla piazza Giulio Gallera:

"Il fatto che il centrodestra si sia prima unito nella coalizione e poi abbia indicato il candidato sindaco è un segnale forte, fa capire quanto sia forte la volontà del gruppo su qualsiasi personalismo. Se il centrodestra vincerà le elezioni, la giunta che guiderà questa città sarà formata da uomini e donne del fare, esattamente il contrario di ciò che ha rappresentato l'amministrazione uscente. Guardate ciò che dieci anni fa è stato fatto dal centrodestra per l'ospedale Zappatoni: nonostante tutte le difficoltà, oggi è un polo di eccellenza nel campo della riabilitazione: questo vuol dire amministrare con competenza ed efficacia"

4 foto Sfoglia la gallery