Menu
Cerca
Politica

Elezioni amministrative a Pioltello: il Movimento 5 stelle ci sarà, da solo o in una coalizione

I grillini nel 2016 avevano ottenuto quasi il 15% delle preferenze. Il quadro è cambiato, ma puntano ancora a essere l'ago della bilancia in un eventuale ballottaggio.

Elezioni amministrative a Pioltello: il Movimento 5 stelle ci sarà, da solo o in una coalizione
Politica Martesana, 06 Marzo 2021 ore 09:17

In vista delle elezioni amministrative che si terranno a Pioltello il prossimo autunno (almeno così pare) il Movimento 5 stelle non ha dubbi: la lista ci sarà, da sola o in coalizione.

Verso le elezioni amministrative a Pioltello

Stando alle ultime informazioni circolate questa settimana, sembra sempre più probabile che la chiamata alle urne per scegliere il futuro sindaco della città sia rimandata rispetto alla consueta tornata primaverile. Manca ancora l’ufficialità, ma sembrerebbe che il weekend prescelto stante la situazione di emergenza sanitaria sarebbe quello del 10-11 ottobre 2021. Partiti, liste e movimenti hanno dunque qualche mese in più per scegliere come agire e per lanciare la propria campagna elettorale.

Chi sfiderà il sindaco uscente?

Attualmente a Pioltello c’è già una certezza: il primo candidato a concorrere per la poltrona di sindaco è… il sindaco. Il primo cittadino uscente Ivonne Cosciotti ha infatti già annunciato la sua intenzione di ricandidarsi, anche se resta ancora da capire da chi sarà formata la coalizione che la sosterrà verso il possibile secondo mandato. Dall’altro lato le forze del centrodestra si stanno muovendo già da diversi mesi, puntando sulla creazione di una coalizione forte, compatta ed allargata prima di ufficializzare chi sarà il condottiero a guidarla.

Il secondo partito della città

E il Movimento 5 stelle che farà? Stiamo parlando del secondo partito di Pioltello visto che alle passate elezioni del 2016 aveva ottenuto quasi il 15%. Un risultato che difficilmente sarà ripetibile, specialmente se si considerano i mal di pancia di molti attivisti dovute alle scelte che il movimento “romano” ha preso negli ultimi anni di Governo. Eppure i grillini rimasti fedeli non hanno intenzione di tirare i remi in barca e sono pronti a presentarsi alle prossime elezioni. Resta da capire con chi e come.

Da soli o in coalizione

Nell’incontro online che hanno avuto domenica 28 febbraio 2020 gli attivisti locali non si sono nascosti dietro a un dito, ma hanno messo sul tavolo le opzioni in vista delle elezioni. La prima è quella di presentarsi da soli come fatto nelle due passate tornate elettorali, con un proprio candidato che punti a raggiungere il miglior risultato possibile. La seconda strada, invece, passa per una coalizione, magari con una lista civica ambientalista di area “sinistra” con cui cercare di raggranellare più voti possibili in vista di un potenziale ballottaggio, per il quale avrebbero già deciso con chi schierarsi. Con l’asso nella manica di poter essere ago della bilancia e far pesare i voti ricevuti.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 06 marzo 2021.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli