Elezioni a Segrate, Alessandrini si chiama fuori

L'ex sindaco ha annunciato che non si candiderà per scelta.

Elezioni a Segrate, Alessandrini si chiama fuori
Martesana, 19 Gennaio 2019 ore 16:56

Elezioni a Segrate, pronti a fare le pulci alla Giunta Micheli.

Elezioni a Segrate, Alessandrini non ci sarà

L’ex sindaco Adriano Alessandrini si chiama fuori. Non si candiderà alla prossima tornata elettorale del 2020. La sua è una scelta, indipendentemente dall’interdizione ai pubblici uffici dovuta alla condanna per le cosiddette “spese pazze”. “Non è quel provvedimento che mi preclude la possibilità di ricandidarmi, è la mia intelligenza che lo fa perché non ne ho più voglia – ha detto – Io sono sereno e, se questa è l’Italia (riferendosi al processo, ndr), altro motivo per non volermi ricandidare”.

Pulci alla Giunta Micheli

Anche se non sarà candidato Alessandrini e il suo gruppo sono pronti a fare le pulci alla Giunta guidata da Paolo Micheli. “Mi piacerebbe andassero a richiedere indietro all’attuale Amministrazione i 150mila euro all’anno che il sindaco spende per la gestione dei social network e per il suo portavoce – ha sottolineato – Oppure i 50mila che spende per il suo giornalino. Quel che è certo è che faremo scientificamente le pulci a questa Giunta, su qualsiasi cosa stia facendo e farà, nell’anno che manca. Ci sono tantissime persone scontente dell’operato di questi incapaci”.

LEGGI ANCHE

Condannati Adriano Alessandrini e Paola Malcangio

Spese pazze, udienza per peculato per l’ex sindaco

Condannato l’ex sindaco di Segrate Alessandrini

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia