Menu
Cerca
Il dato

Vaprio d’Adda rispetta l’Agenda 2020, in dieci anni emissioni di CO2 ridotte del 20%

Nonostante l'aumento di popolazione, grazie alle nuove tecnologie e alle politiche energetiche avviate negli anni dalle Amministrazioni il paese ha centrato l'obiettivo fissato nel suo Piano per l'energia sostenibile. E ora guarda al nuovo obiettivo per il 2040.

Vaprio d’Adda rispetta l’Agenda 2020, in dieci anni emissioni di CO2 ridotte del 20%
Economia Trezzese, 28 Marzo 2021 ore 11:24

Vaprio d’Adda ha rispettato un impegno preso ormai dieci ani fa, ridurre le emissioni di CO2 del 20% e anche i consumi. Il risultato è stato certificato dalla pubblicazione del Piano per l’energia sostenibile.

Vaprio d’Adda in dieci anni ha ridotto le emissioni di CO2 del 20%

La recente pubblicazione del Paes, ovvero del Piano per l’energia sostenibile, ha certificato un importante risultato, raggiunto grazie allo sforzo congiunto che le Amministrazioni comunali che si sono fin qui succedute alla guida di Vaprio d’Adda lavorando in campo ambientale dal 2010 al 2020. E’ stato quindi compiuto un importante passo verso l’obiettivo fissato dal Patto dei sindaci, promosso dall’Unione europea, che dà l’opportunità ai governi locali di impegnarsi ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti rinnovabili nella lotta al cambiamento climatico. Vaprio d’Adda è riuscita a ridurre le emissioni di anidride carbonica del 20% tagliando i consumi pur a fronte di un aumento di popolazione e ora punta a raggiungere un altro importante step nel prossimo decennio.

Il prossimo obiettivo

L’attuale esecutivo ha dato infatti mandato di proseguire lungo il solco tracciato dieci anni fa, ponendo come nuovo obiettivo il taglio della CO2 al 40% entro il 2030. Una sfida ambiziosa e affascinante che l’Amministrazione sta già cercando di conseguire. A breve inizierà la messa in posa del cappotto termico nella palazzina di via Riva. Ci sarà poi l’installazione delle colonnine per la ricarica delle autovetture elettriche e forse in futuro anche il cambio di tutti gli automezzi comunali con veicoli elettrici. Questi invece sono i principi  che finora hanno animato l’attuale Esecutivo: aumento della resilienza agli impatti dei cambiamenti climatici e attenuazione della povertà energetica.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in versione sfogliabile Web per pc, smartphone e tablet da sabato 27 marzo 2021.