Decisione di Ats

Troppi casi positivi al Covid: scuola elementare chiusa per due settimane

Succede a Vimodrone: sono state date disposizioni per eseguire un'accurata sanificazione.

Troppi casi positivi al Covid: scuola elementare chiusa per due settimane
Cronaca Martesana, 28 Febbraio 2021 ore 12:24

Troppi casi positivi al Covid: scuola elementare chiusa per due settimane. Succede a Vimodrone: sono state date disposizioni per eseguire un'accurata sanificazione.

Scuola chiusa per due settimane

La decisione dell'Ats Città metropolitana è stata comunicata al dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo di Vimodrone e al sindaco Dario Veneroni ieri, sabato 27 febbraio 2021. Il Dipartimento di Igiene e prevenzione sanitaria ha parlato di "elevato numero di casi positivi". Da qui la scelta di sospendere le attività di didattica in presenza per due settimane all'interno della scuola elementare Battisti di Vimodrone. Attualmente si registra la positività di 20 alunni su 220 iscritti, con tre classi in quarantena su undici totali. "Tutti gli altri plessi dell’Istituto comprensivo seguiranno i consueti orari, in vigore fino a settimana scorsa", hanno specificato dal Comune.

Al via un'accurata sanificazione

Sempre Ats, nella stessa comunicazione, ha sottolineato la necessità di "effettuare una adeguata sanificazione degli ambienti". Operazioni che sono già state eseguite nella giornata di ieri, sabato.

Vimodrone a rischio "zona rossa"? La decisione spetta solo alla Regione

Nei giorni scorsi, a Vimodrone e in altri tre Comuni della Martesana erano stati evidenziati dei dati sul fronte epidemiologico che avevano fatto temere l'istituzione di "zone rosse" localizzate. A Vimodrone, il picco di casi positivi era stato anche il frutto della campagna massiva di tamponi agli studenti: test finanziati dall'Amministrazione comunale e a costo zero per le famiglie. Dagli inizi di gennaio a giovedì 25 febbraio ne erano già stati eseguiti 450 tra alunni, docenti e personale scolastico in generale.

Il sindaco ha contattato sempre ieri il direttore generale di Ast Città metropolitana Walter Bergamaschi, "il quale ha smentito l’introduzione di un lockdown localizzato, come misura aggiuntiva alla già annunciata zona arancione che sarà attiva su tutto il territorio regionale a partire da lunedì 1 Marzo", hanno aggiunto dal Municipio.

Il sindaco: "Il nostro screening garantisce un rientro a scuola in sicurezza"

"Mi preme sottolineare che il Comune di Vimodrone è stato uno tra i pochi in Regione Lombardia a istituire a proprie spese l’introduzione di tamponi rapidi su tutte le classi dell’Istituto comprensivo - ha dichiarato Veneroni - Attualmente sono stati somministrati oltre 400 tamponi agli studenti e al personale impiegato nella scuola. Tale misura, oltre a garantire il rientro in totale sicurezza degli alunni negativi al tampone dopo la quarantena, implica uno screening approfondito della condizione di salute della popolazione scolastica e si pone come importante strumento di prevenzione dei contagi anche a livello famigliare. Va da sé che un presidio di monitoraggio così importante implica necessariamente un aumento dei numeri dei casi positivi, spesso asintomatici, ma allo stesso tempo garantisce una diminuzione dei contagi a livello intrafamiliare".

La situazione generale sul fronte Covid a Vimodrone

Al 24 febbraio 2021 i casi positivi tra i vimodronesi (di ogni età) erano 121: il numero dei decessi dall'inizio della pandemia è di 55. A questi dati si aggiungono quelli sui casi clinici (266, +31) e i contatti stretti (125, +30).