Dalla Procura

Tragedia del Frecciarossa la conclusione delle indagini slitta a dicembre

Il deragliamento del treno costò la vita al pioltellese Mario Dicuonzo e al colognese Giuseppe Cicciù. Si indaga sul duplice errore.

Tragedia del Frecciarossa la conclusione delle indagini slitta a dicembre
Martesana, 07 Novembre 2020 ore 09:29

Slitta a dicembre la conclusione delle indagini per far luce sull‘incidente del Frecciarossa Milano – Salerno avvenuto il 6 febbraio 2020 in cui persero la vita i macchinisti Mario Dicuonzo  e Giuseppe Cicciù.

Tragedia del Frecciarossa indagini ancora aperte

Solo pochi giorni fa è arrivata la documentazione richiesta dalla Procura di Lodi a Rfi e Altsom. Si trattava delle certificazioni sull’attuatore difettoso e sull’attività svolta sui  binari la notte precedente alla tragedia. Documenti che erano già stati richiesti a luglio e che saranno passate al setaccio dagli esperti nominati ad hoc per fare maggiore chiarezza su quanto accaduto.

Diciotto persone nel registro degli indagati

Nel registro degli indagati sono state inserite diciotto persone con ipotesi di reato a vario titolo per disastro ferroviario, omicidio colposo e lesioni. Nell’incidente, infatti, persero la vita i due macchinisti residenti a Pioltello e Cologno Monzese, ma rimasero anche ferite una trentina di persone.

Si indaga sul duplice errore

Secondo la Procura di Lodi a causare il deragliamento sarebbe stato un duplice errore. Di natura meccanica per quanto riguarda lo scambio difettoso, ma anche umano per la manutenzione inadeguata da parte della squadra di operai che era stata incaricata di effettuare i controlli.

TORNA ALLA HOME. 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia