Menu
Cerca
Commemorazione

Pozzuolo in lutto per la scomparsa dell'amato missionario

Padre Luigi Brusadelli si è spento venerdì notte in Brasile. La comunità lo ricorderà domani, lunedì 17 maggio 2021, alle 17.30 nella chiesa parrocchiale.

Pozzuolo in lutto per la scomparsa dell'amato missionario
Cronaca Cassanese, 16 Maggio 2021 ore 12:14

Si è prodigato per aiutare il prossimo per tutta la vita. Pozzuolo Martesana piange la scomparsa del missionario del Pime padre Luigi Brusadelli.

Missionario per oltre quarant'anni, Pozzuolo in lutto per padre Luigi

Padre Luigi Brusadelli ha prestato servizio come missionario in Brasile per oltre quarant'anni, ma il profondo legame con il suo paese, Pozzuolo Martesana, non è mai venuto meno. Si è spento venerdì notte in Amazzonia. La comunità lo ricorderà domani, lunedì 17 maggio 2021, alle 17.30 nella chiesa parrocchiale.

L'annuncio del sindaco

E' stato il primo cittadino Silvio Lusetti a dare la triste notizia:

"Purtroppo nella notte di ieri (venerdì, ndr) ci è giunta la trista notizia che padre Luigi Brusadelli, nostro concittadino missionario da 45 anni in Amazzonia, ci ha lasciato. La nostra comunità piange la perdita di un grande uomo, un esempio concreto di chi ha saputo donare la propria vita per gli ultimi. Ci stringiamo nel dolore ai familiari"

La comunità lo ha sempre supportato

La comunità ha sempre supportato l'opera missionario di padre Luigi che, nel 2008, aveva scritto una sentita lettera:

"Carissimi amici del gruppo AnzianInsieme, vi ringrazio di cuore per aver pensato ai miei ragazzi e ai miei anziani con il vostro contributo di 500 euro che ho ricevuto. Il sapere che siete in tanti a sostenermi e ad aiutarmi, mi dà la forza di continuare nella mia opera e mi convince sempre di più che la Provvidenza di Dio non conosce confini. Voi, adottando me, avete adottato la mia famiglia brasiliana e state permettendo a tanta gente, altrimenti abbandonata, di avere cure, assistenza ma, soprattutto, affetto e calore umano. E' importante, credetemi, per un vecchio abbandonato, vedere che qualcuno si interessa a lui, gli parla, lo cura, cerca di rendere meno grave la sua sofferenza. E tutto questo, attraverso me, lo state facendo voi, tutti i giorni con il vostro sostegno morale e materiale. Grazie di nuovo, di cuore, a nome di tutti".

Nel 2010 il centro sociale AnzianInsieme aveva raccolto ottocento euro grazie alla vendita e alla distribuzione di caldarroste effettuata nel mese di novembre per padre Luigi e don Bruno Manzoni, anche lui in una missione. Padre Brusadelli era tornato diverse volte in paese per partecipare a incontri in cui raccontava la sua missione o per celebrare la Messa alla festa patronale. Nel 2015 si era tenuta una maratona di spinning organizzata dal gruppo "Pedalare per la vita" con il patrocino del Comune per raccogliere fondi in favore della Casa de hospidalidade-Abrigo fondata in Brasile da padre Luigi, che si occupa di dare assistenza a persone paraplegiche, malati terminali e persone abbandonate. Grazie all'evento benefico erano stati raccolti e donati quattromila euro.

Chi era padre Luigi

E' nato a Pozzuolo il 17 luglio 1946. Affermato tecnico del suono, all'inizio degli anni '70 lasciò il lavoro per diventare missionario del Pime (Pontificio istituto missioni estere). Ordinato sacerdote nella cattedrale di Bergamo il 16 giugno 1976, l'anno seguente partì per l'Amazzonia e, precisamente, per Santana di Macapà, città posta alla foce del maestoso Rio delle Amazzoni. Negli anni trascorsi in missione fondò la Casa de hospitalidade, che accoglie bambini abbandonati e portatori di handicap, la Grangia, scuola fattoria con laboratorio agricolo e annessa officina e falegnameria, e l'Abrigo dos Idosos, che accoglie anziani, paraplegici e malati terminali.