Menu
Cerca

Pollice verso del prefetto, niente piazza per don Bruno Magnani

Per la seconda volta dal palazzo di corso Monforte a Milano è stata respinta la richiesta dei cassinesi.

Pollice verso del prefetto, niente piazza per don Bruno Magnani
Martesana, 28 Febbraio 2019 ore 10:23

Pollice verso del prefetto di Milano. La nuova istanza inoltrata dal Comune di Cassina de’ pecchi per intitolare una piazza all’ex parroco monsignor Bruno Magnani è stata respinta.

Pollice verso

Laconica la risposta giunta dal palazzo di corso Monforte di Milano: “Si comunica che questa Prefettura non può accogliere l’istanza di cointestazione dell’attuale piazza della Solidarietà a monsignor Bruno Magnani, non essendo trascorsi i dieci anni dalla morte del personaggio cui dare l’intitolazione”.

Don Bruno

Monsignor Bruno Magnani è morto il 29 agosto 2016 all’età di 90 anni. Era arrivato a Cassina come parroco nel 1970 e per oltre trent’anni aveva ricoperto tale ruolo, passando poi il testimone a don Graziano Rudello. Lui era rimasto in paese come sacerdote residente.

La prima istanza

La prima domanda di intitolazione era stata inoltrata a circa un anno dalla morte, ma il prefetto aveva opposto l’argomento dei dieci anni. Così Cassina era tornata alla carica (con polemiche per i ritardi) chiedendo una deroga per l’alta caratura morale del personaggio. Ma ha ottenuto una risposta identica alla precedente.

Leggi anche

Piazza intitolata al monsignore, il Comune si scorda la pratica

Piazza intitolata all’ ex parroco, centrodestra e centrosinistra uniti contro il “no” del prefetto.

Piazza intitolata all’ex parroco? La pratica era stata dimenticata

Intitolazione negata dalla Prefettura Nessuna piazza dedicata all’ ex parroco

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli