Menu
Cerca
Nuovo capitolo

“Mucche del sindaco”, la procura vuole sequestrare anche i vitellini

L'avvocato dell'allevatore di Groppello, frazione di Cassano d'Adda, al quale da novembre del 2019 i Nas hanno messo sotto sequestro la mandria, vuole opporsi alla decisione del Pm.

“Mucche del sindaco”, la procura vuole sequestrare anche i vitellini
Cronaca Cassanese, 21 Marzo 2021 ore 10:21

La procura oltre alle “mucche del sindaco” vuole sequestrare anche i vitellini nati dopo l’azione dei Nas e dei veterinari di Ats. Ma l’avvocato dell’allevatore di Groppello, frazione di Cassano d’adda, ha intenzione di resistere alla decisione.

Cassano: “Mucche del sindaco”, la Procura vuole anche i vitellini

Nuovo capitolo nell’intricata vicenda delle “mucche del sindaco”. La mandria che dal novembre del 2019 è stata sequestra a un allevatore di Groppello, frazione di Cassano d’Adda, continua a tenere banco. Recentemente il sindaco Roberto Maviglia aveva rinunciato all’incarico di custode giudiziario lasciandolo alle associazioni animaliste. Queste hanno proposto dei rifugi dove accogliere le vacche sequestrate nel 2019 perché giudicate dai veterinari di Ats, intervenute coi Nas, il nucleo anti sofisticazione dei Carabinieri, denutrite e in precarie condizioni di salute. L’avvocato che difende l’allevatore groppellese era convinto che la procedura riguardasse soltanto i capi presenti durante il sequestro, ma così non è stato. E’ stato infatti notificato che anche i vitellini verranno portati in un rifugio.

La difesa non ci sta ed è pronta a reagire

“I vitellini non erano presenti al momento dell’azione di sequestro, per cui non possono essere prelevati. La situazione che ha coinvolto i loro genitori non li riguarda. Ci sono precise sentenze pregresse che entrano nel merito della questione, per cui ci opporremo a questa decisione”

Queste le parole dell’avvocato difensore dell’anziano allevatore groppellese deciso fino all’ultimo a tenere la sua mandria. Il processo che lo vede imputato per maltrattamenti e abbandono di animali, tra l’altro non è ancora iniziato.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 20 marzo 2021.