Cronaca
Cronaca

Ennesimo blocco alla Lgd: alta tensione fuori dalla logistica

E' accaduto oggi, martedì 2 novembre 2021, a Vimodrone.

Ennesimo blocco alla Lgd: alta tensione fuori dalla logistica
Cronaca Martesana, 02 Novembre 2021 ore 10:25

Ancora un blocco fuori dai magazzini Ldg. Da stamattina, martedì 2 novembre 2021, decine di lavoratori del sindacato Si Cobas stanno impedendo l'accesso alla logistica di via Aldo Moro a Vimodrone. L'ennesimo episodio di una crisi che va avanti ormai da mesi.

Lgs contro Si Cobas: ancora tensioni, questa volta a Vimodrone

Che la tensione fosse destinata a salire di nuovo era cosa evidente, almeno dopo gli oltre quaranta licenziamenti comunicati da Lgd. Lo scontro tra la cooperativa della grande distribuzione e i Si Cobas prosegue da quest'estate ed è nato a seguito di una vertenza aperta dal sindacato per presunte irregolarità nei pagamenti e nei contratti. Da allora, nonostante i numerosi incontri, non si è mai riusciti a trovare un punto di contatto tra le parti. Anzi, fuori dalla logistica di via Monte Bianco, a Cavaione, frazione di Truccazzano, i Si Cobas hanno più volte manifestato e bloccato gli ingressi. Manifestazioni che spesso la forza pubblica ha dovuto sciogliere con la violenza, per permettere ai mezzi pesanti di accedere ai magazzini, e che, a detta di Lgd, stanno seriamente mettendo a rischio il lavoro di 1.200 persone.

Oggi è successo di nuovo, questa volta però a Vimodrone, in via Aldo Moro. Lgd opera infatti per Unes sia a Cavaione sia a Vimodrone, anche se è nella prima che si è svolta la maggior parte delle proteste. I lavoratori si sono dati appuntamento ai cancelli per bloccare gli accessi. Come accaduto però nelle ultime settimane, ancora una volta è intervenuto il Reparto Mobile. A quel punto chi protestava si è seduto a terra formando un cordone, che gli agenti hanno dovuto sciogliere con la forza. Secondo quanto riportato dall'Agenzia regionale di emergenza e urgenza, si è anche reso necessario l'intervento di un'ambulanza.