Menu
Cerca
Memoria

Covid, Grezzago ricorda le sue vittime con un minuto di silenzio

L'iniziativa in piazza del Municipio in occasione della Giornata nazionale per le vittime della pandemia

Covid, Grezzago ricorda le sue vittime con un minuto di silenzio
Cronaca Trezzese, 18 Marzo 2021 ore 12:07

Anche a Grezzago il Covid ha colpito duro. Così questa mattina il sindaco Gilberto Barki ha deciso di celebrare la Giornata nazionale in memoria delle vittime della pandemia con un minuto di silenzio di fronte al Municipio.

Onorate le vittime del Covid a Grezzago

Oggi, giovedì 18 marzo 2021, è la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. In tutta Italia si stanno tenendo momenti di silenzio e ricordo di chi ha perso la vita nella pandemia. Tra i Comuni che hanno aderito c'è anche Grezzago. Alle 11 nella piazza del Municipio si sono dati appuntamento il sindaco Gilberto Barki, diversi rappresentanti del Consiglio comunale, il parroco don Alessandro Giannattasio, la Polizia Locale, i dipendenti comunali e la Protezione civile. Nel cuore del paese hanno risuonato prima le sirene dei mezzi e poi è stato osservato un minuto di raccoglimento.

"Una terribile tragedia vissuta da vicino"

Al termine del minuto di silenzio ha preso la parola il primo cittadino. Anche Barki è stato ricoverato nell'aprile scorso proprio a causa del Covid.

Abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo da vicino una terribile tragedia che ha colpito duro anche a Grezzago. Alle vittime e alle loro famiglie va un abbraccio grande e tutta la nostra vicinanza. Un pensiero va anche a tutte le persone che in questo lungo hanno si sono impegnate per la comunità: i volontari della Protezione civile, la Polizia Locale, i dipendenti pubblici, le Poste e chiunque si sia dato da fare in un momento così complesso.

A concludere il momento di riflessione è stato poi don Alessandro.

Abbiamo conosciuto il dramma della morte: le chiese non smettono di affidare i defunti alla vita eterna. A loro suffragio e ai vivi che soffrono va la nostra preghiera corale.