un altro sindaco contagiato

Grezzago, ricoverato il sindaco Barki

Si trova in condizioni stabili all'ospedale di Melegnano e ha voluto rassicurare i cittadini

Grezzago, ricoverato il sindaco Barki
Trezzese, 01 Aprile 2020 ore 18:15

Grezzago, ricoverato il sindaco Gilberto Barki. Lo ha annunciato lo stesso primo cittadino attraverso una lettera rivolta alla popolazione.

Grezzago, il sindaco Barki è in ospedale

Il sindaco di Grezzago Gilberto Barki è stato ricoverato all’ospedale di Melegnano a seguito del peggioramento delle sue condizioni di salute. “Dopo qualche giorno passato in maniera non esattamente esaltante, mi sono fatto ricoverare per dei picchi di febbre continui – ha spiegato – Mi hanno eseguito il tampone, che ha avuto esito positivo. Ciò comporterà uno stile di vita diverso dal mio solito modo. Voglio però rassicurarvi sul fatto che la gestione dell’emergenza è sotto controllo a Grezzago in primis grazie alla ottima attività del nostro Centro operativo comunale, aperto per tempo e perfettamente operativo ed utilizzato costantemente dalla popolazione per le necessità quotidiane quali spesa, farmaci ecc. Il tutto in sinergia con i nostri Servizi sociali, Protezione civile, Polizia Locale, Ufficio tecnico e con il supporto prezioso dei Carabinieri di Trezzo sull’Adda”.

“Farò il possibile per tornare presto”

Le condizioni di Barki sono stabili e dal nosocomio ha voluto dare alcune indicazioni ai grezzaghesi e tranquillizzarli. “Sono in continuo contatto con le persone preposte all’emergenza che coordino pur se non in condizioni ottimali: le persone con cui sono in contatto mi danno però quella tranquillità che mi consente di affrontare il ” mostro ” con la giusta concentrazione e batterlo nel più breve tempo possibile, e per questo devo dire di essere in mani eccellenti – ha aggiunto – Approfitto per ringraziare quanti mi hanno mostrato la propria vicinanza, facendo gli auguri di pronta guarigione a me e rincuorando la mia famiglia e penso agli amici, ai colleghi di lavoro ed ai colleghi sindaci, davvero tanti. Vi ricordo di stare a casa, non deludetemi e non abbassate la guardia, non consentite al “mostro” di mordervi e soprattutto non gettate per strada guanti monouso e mascherine: sono oggetti che possono fare da veicolo per il contagio; anche qui, confido in voi. Dal canto mio, faccio il possibile per tornare al più presto ed in forma al mio posto”.

Anche la collega di Trezzo sull’Adda Silvana Centurelli si trova ricoverata in questi giorni

Torna alla home per le altre notizie di oggi

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia