Menu
Cerca
che spavento!

Bambino di due anni scappa dall'asilo nido. Recuperato dai Carabinieri

E' successo a Bellinzago Lombardo. Intervenuti sul posto i Carabinieri che hanno avvisato la struttura coinvolta e i genitori.

Bambino di due anni scappa dall'asilo nido. Recuperato dai Carabinieri
Cronaca Cassanese, 11 Maggio 2021 ore 18:12

Un bimbo di due anni che vaga solo per la strada, "fuggito" dall'asilo nido e recuperato dai Carabinieri. E' successo questa mattina, martedì 11 maggio 2021, a Bellinzago Lombardo.

Bimbo "scappa" dal nido a Bellinzago

Erano circa le 11 di questa mattina quando i Carabinieri sono stati avvisati da un passante della presenza di un bambino di due anni sulla Padana superiore all'altezza di Villa Fornaci a Bellinzago. Il piccolo, per motivi ancora da chiarire, era uscito dal nido  "Con le mie manine", e si è ritrovato in strada. Fortunatamente un uomo passava di lì in quel momento e lo ha fermato prima che potesse attraversare la strada e rischiare la propria incolumità

Ancora da capire l'esatta dinamica dell'accaduto

Arrivati sul posto i militari hanno riportato subito il piccolo nella struttura che si affaccia proprio sullo stradone: aperta un'indagine per capire come sia potuto accadere il fatto.

In seguito a quanto accaduto all’asilo nido privato di Villa Fornaci “Con le mie manine” e  rilevato dai Carabinieri di Gorgonzola, il Comune di Bellinzago Lombardo ha provveduto a  inviare una richiesta urgente per sollecitare l’asilo affinché provveda nell’immediato a mettere in atto le prescrizioni necessarie per evitare che episodi del genere possano ripetersi - ha fatto sapere con una nota l'Amministrazione comunale - E' un episodio molto grave, che grazie all’attenzione dei passanti, si è potuto risolvere nel migliore dei modi.

Le parole delle responsabili dell'asilo

Le responsabili dell'asilo hanno rilasciato poi una nota sulla questione:

Rispondiamo come titolari e responsabili della struttura perché è doveroso metterci la faccia.

Il fatto accaduto è indubbiamente un fatto gravissimo, che per fortuna non ha pregiudicato la salute del bambino.

il bimbo dopo aver lavato le mani, post attività è sfuggito al nostro controllo ed è riuscito ad accedere alla porta a vetri che si apre in autonomia, accedendo al cancello che nonostante sia pesante che è riuscito ad aprire. Il tempo di cercare il bambino all'interno della struttura senza risultato, siamo poi andate all'esterno e abbiamo visto e ri-accolto il bambino che è stato assistito da un passante. Per fortuna non è successo nulla di grave. Chi ci conosce sa come lavoriamo, quanto tempo, dedizione passione, olio di gomito ci mettiamo. Questo non vuole però deresponsabilizzarci.

Oggi con intervento immediato abbiamo chiesto l'uscita del fabbro per la modifica del cancello e chiesto alla Fondazione ( che gestisce la struttura)di poter intervenire immediatamente anche per la messa in sicurezza della porta scorrevole.

Vi chiediamo la cortesia di rispettare questo momento e per quanto possibile, non pensare a commenti lesivi. Siamo prima di tutto esseri umani che si prendono in toto la responsabilità dell'accaduto e siamo estremamente devastate da quanto emerso.