Attualità
Volontariato

Terra nostra ha "adottato" le aree cani di Pozzuolo e Trecella

Si occuperà della manutenzione ordinaria in accordo con l'Amministrazione comunale.

Terra nostra ha "adottato" le aree cani di Pozzuolo e Trecella
Attualità Cassanese, 22 Giugno 2021 ore 11:18

Le aree cani di Pozzuolo e Trecella sono state "adottate" dall'associazione culturale Terra nostra. Il sodalizio, già in prima linea durante i mesi di emergenza pandemica, ha deciso di farsi carico degli spazi riservati allo sgambamento in maniera gratuita.

Le aree cani di Pozzuolo e Trecella sono in buone mani

Lo stato in cui versano le aree cani di Pozzuolo e Trecella in passato ha fatto discutere. L'episodio che più aveva fatto parlare era stato quello di "Ugo", un cane che si era rotto la gamba a causa di un avvallamento nello spazio per lo sgambamento di Trecella. Da alcuni giorni però l'aria è cambiata: i volontari di Terra nostra hanno deciso di "adottarle" e si occuperanno gratuitamente della loro manutenzione ordinaria. Il primo passo è già stato fatto. I membri del sodalizio hanno infatti riempito le numerose buche dell'area cani di Trecella con sabbia e sassi, per evitare che si verifichino ancora episodi come quello di "Ugo". Ora sono invece al lavoro con l'Amministrazione per ripristinare la fontanella (hanno intanto messo dei sassi per evitare che l'acqua ristagni) e cambiare la recinzione.

Entro settembre a regime

Entro settembre metteranno le mani anche sui due spazi di Pozzuolo (il terzo, in via Vico, ha un futuro incerto e per ora non è compreso nell'iniziativa).

Quando alcuni volontari hanno avanzato la richiesta mi sono subito attivata per parlare con l'Amministrazione, che ci ha dato il suo assenso - ha spiegato il presidente Valentina Castellazzi - C'è voglia di impegnarsi e tutto ciò che riguarda gli animali è nel nostro raggio d'azione. Continueremo parallelamente con tutte le nostre altre iniziative sul tema.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 19 giugno 2021.