Il caso

"Ugo" si rompe la gamba nell'area cani, ma nessuno risarcisce

E' accaduto a Trecella, frazione di Pozzuolo Martesana

"Ugo" si rompe la gamba nell'area cani, ma nessuno risarcisce
Cronaca 18 Gennaio 2021 ore 10:58

"Ugo" si è rotto una gamba nell'area cani di Trecella, ma l'assicurazione non vuole pagare. I padroni del cane: "Non vogliamo i soldi, ma più chiarezza".

L'assicurazione non paga l'infortunio nell'area cani

Il 30 ottobre scorso "Ugo", il cane del trecellese Davide Pinto, si è fatto male all'interno dell'area cani di via Grandi, nella frazione di Pozzuolo Martesana. L'animale stava correndo quando all'improvviso la sua zampa è finita in una buca presente sul terreno. "L'abbiamo subito portato in clinica dove è stato sottoposto a una radiografia che ha mostrato una frattura del gomito della zampa anteriore destra - ha raccontato il padrone - E' stato quindi operato e ancora oggi si sta lentamente riprendendo".

Nessun rimborso

L'operazione e le cure sono costate duemila euro. "Abbiamo chiesto al Comune se ci fosse un'assicurazione e ci hanno messo in contatto - ha proseguito - E' uscito anche un perito che ha controllato sia il cane sia l'area dove si era fatto male". Nei giorni scorsi è arrivata anche la risposta della stessa assicurazione che ha respinto ogni responsabilità. "Non risulta documentato il fatto storico e il nesso di causalità tra danni reclamati e accaduto - si legge nella nota - Peraltro, non comprendiamo a che titolo possiate ritenere responsabile il Comune, atteso che le aree cani sono caratterizzate da difformità che non possono costituire insidia o fatto imprevedibile".

"Non ci interessano i soldi"

Una risposta che non è stata accettata di buon grado. "Per noi Ugo è uno di famiglia e non ci interessa aver speso soldi o averli indietro, vorremmo però più chiarezza - ha concluso - Noi speriamo che questa sia più che altro l'occasione per mettere mano all'area cani e renderla migliore. Ciò che è accaduto a noi poteva succedere a chiunque, anche a una persona. E' normale che nessuno si prenda carico di questa cosa?".

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 16 gennaio 2021.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE