Menu
Cerca
Lutto

Si è spento l'avvocato Angelo Giarda, professore ordinario all'Università Cattolica

Originario di Cassina de' Pecchi, aveva assistito l'Eni ai tempi di Mani pulite. Risiedeva a Segrate

Si è spento l'avvocato Angelo Giarda, professore ordinario all'Università Cattolica
Attualità Martesana, 12 Maggio 2021 ore 19:17

Il mondo del Diritto perde una delle sue colonne. Angelo Giarda, avvocato di fama, ex professore ordinario all'Università Cattolica di Milano, originario di Cassina de' Pecchi, si è spento all'età di 81 anni.

He insegnato a più di 40mila studenti

Laureatosi in Giurisprudenza a Pavia nel 1964, aveva intrapreso la carriera accademica, prima come assistente volontario, sempre a Pavia, poi come professore straordinario negli atenei di Sassari e Trieste. Nel 1983 era divenuto professore ordinario di Procedura penale all'Università Cattolica di largo Gemelli fino al 2012. Ha insegnato a oltre quarantamila studenti, dai quali era molto apprezzato per la sua grande disponibilità e cortesia. E' stato autore di numerosi studi e manuali di diritto.

L'epoca di Mani pulite

A livello forense gestiva uno studio a Milano. Si occupava di diritto penale commerciale e all'inizio degli anni Novanta fu chiamato a interessarsi di Mani pulite, in particolare di tutelare gli interessi di Eni. Fu il periodo più intenso della sua carriera, dal quale spiccò il volo per seguire varie altre aziende molto importanti. Solo una volta uscì dal "seminato" occupandosi di un caso non di diritto penale, ma di omicidio. Fu il caso del delitto di Chiara Poggi a Garlasco del 13 agosto 2007. La sua famiglia era originaria della  Lomellina e per conoscenze gli fu chiesto di difendere l'imputato, Alberto Stasi.

Negli ultimi anni si era trasferito a Segrate, ma aveva mantenuto i suoi principali legami a Cassina, dove è stato sepolto, e dove vive uno dei suoi quattro figli, Enrico, che insieme a Fabio, ha raccolto da lui la passione per il diritto e ha intrapreso la carriera forense.