Menu
Cerca
Memoria e solidarietà

Un libro dei Lions di Cassina de' Pecchi per ricordare i due soci vittime del Covid

A un anno di distanza dalla morte di Nicola Cocucci e della moglie ex presidente del club Carmela Laino esce l'autobiografia del primo per raccoglie fondi per la lotta contro il cancro.

Un libro dei Lions di Cassina de' Pecchi per ricordare i due soci vittime del Covid
Cultura Martesana, 06 Maggio 2021 ore 08:12

Un libro che farà bene tre volte quello che venderanno i Lions di Cassina de' Pecchi per ricordare Nicola Cocucci, medico e umanista molto conosciuto in paese, e la moglie Carmela Laino, scomparsi un anno fa a causa del Covid.

Una raccolta fondi contro i tumori

Anzitutto farà bene alla lotta contro i tumori, perché il ricavato andrà a sostegno della Fondazione cancer sucks  per la cura delle neoplasie cerebrali.

Inoltre permetterà di celebrare due figure che hanno lasciato un indelebile ricordo a Cassina. E poi, trattandosi di un'autobiografia di Colucci, permetterà di apprezzarne meglio la caratura morale e lo spessore intellettuale dell'uomo.

Due figure indimenticabili

Laino, classe 1931, pediatra di origina campana, vantava una lunga militanza nei Lions di cui è stata presidente a più riprese. Con il marito aveva promosso il gemellaggio del Comune con Elancourt (Francia) e Achillion (Grecia). Ed è stata tra le fondatrici dell’Università 2000. E' scomparsa il 25 marzo a causa del Covid a Bergamo dove si era trasferita pochi mesi prima per avvicinarsi a una dei figli.

Cocucci, mancato l'8 aprile 2020 a 87 anni (era ricoverato assieme alla moglie), era stato un odontoiatra molto conosciuto a Milano. Originario di Benevento, era venuto in Lombardia da piccolo al seguito del padre, divenuto medico condotto a Crema. In gioventù era stato un esponente di spicco della sezione meneghina del Partito socialista.

Il libro intitolato "L'Ovulo Rosso nel Sottobosco" sarà presentato dai figli online il 13 maggio alle 21.