Attualità
Parlamento

La legge sulle startup speciali adesso è pronta a diventare operativa

Il senatore uscente Eugenio Comincini annuncia la firma dei decreti attuativi per la normativa per realtà come PizzAut di Cassina de' Pecchi.

La legge sulle startup speciali adesso è pronta a diventare operativa
Attualità Martesana, 06 Ottobre 2022 ore 09:48

Mancavano i decreti attuativi per completare il percorso. Un passaggio tecnico ma essenziale perché la legge sulle startup speciali, che vedeva come primo firmatario Eugenio Comincini, senatore di Cernusco sul Naviglio, potesse entrare davvero in vigore. E così esperienze come PizzAut a Cassina de' Pecchi o Il Tortellante a Modena avranno d'ora in poi una cornice normativa che può favorirle e far sì che altre realtà simili possano nascere in Italia.

Una legge per PizzAut & Co

La legge sulle startup speciali prevede agevolazioni fiscali come per le normali startup innovative, per quelle imprese che di innovativo hanno il fatto di assumere per almeno due terzi dei dipendenti persone autistiche.

A dare il la alla nuova norma era stato nel 2019 Eugenio Comincini, senatore uscente, ex primo di Cernusco sul Naviglio. Lo spunto era dato da realtà come PizzAut, ristorante gestito da persone autistiche a Cassina, e dal Tortellante, centro affermato da anni a Modena per il sostegno delle persone autistiche. Tanto che aveva anche invitato entrambe le realtà a Montecitorio per sollecitare l'approvazione della legge. Cosa poi avvenuta, ma molte norme si inaridiscono in attesa dell'approvazione dei decreti attuativi. Ora per le stratup speciali ci sono.

"Una firma importante, per l’inclusione e per l’autismo - ha scritto il senatore alla fine del suo mandato di parlamentare - Una di quelle che ci permette di poter dire che abbiamo portato a termine un percorso importante, che per quanto mi riguarda personalmente dà anche senso al mio essere stato in Parlamento.

La firma da parte dei ministri Orlando e Franco al decreto attuativo per le norme sulle startup sociali dà piena attuazione al disegno di legge che avevo presentato nell’ottobre del 2019 per l’inclusione lavorativa delle persone autistiche.

A pochi giorni dall’insediamento delle nuove Camere, concludo la mia esperienza parlamentare consapevole di aver raggiunto un traguardo agognato, non scontato. Per questo sono felice e orgoglioso di aver voluto e determinato, insieme ad altre e altri, una proposta che potrà cambiare in meglio la vita di alcune persone e delle loro famiglie".

Seguici sui nostri canali