Il caso

Grezzago: il campo è nuovo, ma già ci crescono le erbacce

La manutenzione del centro sportivo non è stata assegnata e sul nuovo terreno da gioco pende un ricorso al Tar.

Grezzago: il campo è nuovo, ma già ci crescono le erbacce
Attualità Trezzese, 06 Giugno 2021 ore 09:50

Il campo da calcio di Grezzago è stato completamente rinnovato con un investimento che si aggira intorno ai 400mila euro. Nonostante i lavori siano conclusi, non è ancora stato utilizzato e mentre si attende il bando per la sua assegnazione, all'interno del sintetico stanno crescendo le erbacce.

Grezzago, il campo da calcio torna ad accendere la polemica

E' bastata una foto pubblicata sui social da Grezzago per il bene Comune, lista civica di minoranza consigliare, a riaccendere la polemica intorno al campo da calcio di Grezzago. Nell'immagine si vedono delle erbacce crescere all'interno del terreno di gioco in sintetico, simbolo del degrado che sta avvolgendo la struttura nonostante sia appena stata rinnovata. Una condizione che è comune con gli spazi verdi che sorgono attorno alla struttura e che da tempo non sono oggetto di manutenzione completa.

Un bando "ponte" prima di quello definitivo

Com'è noto l'Asd Grezzago si occupava della manutenzione ordinaria di tutto il centro sportivo. L'Amministrazione lo scorso anno ha però deciso di sciogliere la convenzione per presunte inadempienze, non pagando una parte del compenso che spettava alla società calcistica. La questione è finita davanti al Tar, che potrebbe esprimersi dopo l'estate. Nel frattempo la Giunta starebbe pensando a un bando "ponte" che copra questo periodo di attesa del verdetto. Nel frattempo però nessuno si sta occupando del verde, che non è compreso nel bando generale per aiuole e parchi comunali, e l'erba è arrivata fino al sintetico. Gli unici e sporadici interventi fatti dal Comune non sono sufficienti per garantire la piena funzionalità della struttura e cittadini e opposizioni sono tornare a protestare.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 5 giugno 2021.