Attualità
Il caso

Enrico Letta e Matteo Salvini da PizzAut, ma non mancano polemiche

I due leader politici nel ristorante di Cassina de' Pecchi gestito da ragazzi autistici nel mezzo della campagna elettorale. Il fondatore Acampora ai critici: "PizzAut non prende posizione, ma chiede alla politica di farlo, sul tema della disabilità"

Enrico Letta e Matteo Salvini da PizzAut, ma non mancano polemiche
Attualità Martesana, 31 Agosto 2022 ore 10:20

Nel bel mezzo della campagna elettorale per il voto alle Politiche del 25 settembre 2022 sia il segretario del Partito democratico Enrico Letta, sia quello della Lega, Matteo Salvini, hanno annunciato di passare da PizzAut, il ristorante di Cassina de' Pecchi gestito da camerieri e chef autistici.

Enrico Letta e Matteo Salvini a Cassina

Per Letta c'è già una data: venerdì 2 settembre 2022 a pranzo. Con il Pd c'era già un discorso avviato: da PizzAut era arrivato anche il ministro del Lavoro Andrea Orlando, quando c'era da approvare la legge sulle startup speciali.

Diverso il caso di Salvini, che invece non ha ancora fissato la data del suo arrivo, ma che ha espresso pubblicamente il desiderio di andare a conoscere la realtà fondata da Nico Acampora dopo che alcuni ragazzini avevano deriso i camerieri autistici scimmiottandoli con versi del tipo "gne, gne, gne".

Qualche polemica sui social

L'arrivo di due leader politici di tale portata nel pieno della campagna elettorale ha però suscitato qualche critica tra gli utenti dei social network, alcuni dei quali hanno criticato la scelta di accoglierli. Ma Acampora ha spiegato in un lungo post che invece approfitterà proprio della loro presenza per chiedere un impegno formale a favore del sostegno agli studenti disabili in materia di educatori e insegnanti di sostegno.

"Il progetto PizzAut è inclusivo con tutti e non respinge nessuno - ha spiegato Acampora -  Sono intimamente convinto che la questione dei diritti delle persone autistiche e disabili debba essere una questione che unisce e non una questione che divide. Inoltre la politica è fondamentale per sancire diritti e opportunità per le persone autistiche, aumentando risorse e aumentando la propria sensibilità sul tema".

Per questo ha ricordato come dal ristorante siano passati politici di ogni schieramento in passato: dalla presidente del Senato Elisabetta Casellati (che è di Forza Italia e che l'1 maggio 2020 lo inaugurò), al presidente del Movimento 5 stelle Giuseppe Conte, l'assessora regionale alla Disabilità Alessandra Locatelli (Lega), così come la sua collega di partito, la ministra Erika Stefani. Mentre del Pd sono passati, tra gli altri, i senatori Eugenio Comincini e Simona Malpezzi, oltre al già citato ministro Orlando.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter