Opera pubblica

Città Metropolitana annuncia la data di apertura della Tangenziale di Cassano

Se ne parla da vent'anni, ma il cantiere infinito dovrebbe ufficialmente chiudersi a breve.

Città Metropolitana annuncia la data di apertura della Tangenziale di Cassano
Attualità Cassanese, 07 Settembre 2021 ore 17:20

Città Metropolitana annuncia la data di apertura della Tangenziale di Cassano d'Adda. Siamo quindi agli ultimi giorni di una vera e propria epopea legata a un'opera incompiuta che era stata soprannominata la "Salerno Reggio Calabria del Nord'Italia".

Tangenziale di Cassano d'Adda, annunciata la data di apertura

Sembra incredibile, ma Città metropolitana di Milano ha di fatto ufficializzato la data di apertura della Tangenziale di Cassano d'Adda, un'opera pensata fin dagli anni Settanta e iniziata in pompa magna nel 2009 con la posa della prima pietra e poi andata avanti a singhiozzo tra ritardi e vicissitudini che hanno coinvolto alcune imprese edili che negli anni si sono cimentate con l'opera. D'altronde nel contratto di gara è stato espressamente scritto che il cantiere avrebbe dovuto durare 251 giorni consecutivi. E così la data annunciata mesi fa all'apertura del cantiere per il completamento del secondo lotto dei lavori è stata recentemente confermata. L'opera dovrebbe essere inaugurata sabato 18 settembre.

I lavori

La ripresa dei lavori, dopo anni di stop e lungaggini, è stata possibile grazie al contributo che Città metropolitana ha ricevuto da Regione per interventi prioritari sulla rete viaria, da realizzarsi dal 30 ottobre a fine novembre 2021. Così l’ente, grazie alla collaborazione tra il settore degli appalti, la Ragioneria e l'area infrastrutture, ha potuto fare una variazione al Piano delle opere pubbliche per richiedere i finanziamenti previsti, fra cui c'è stato anche quello per la Tangenziale.  Ad aggiudicarsi l’appalto è stata l'impresa Tmg Scavi Srl con sede legale a Berbenno di Valtellina (in provincia di Sondrio) che ha proposto un ribasso del 22,62%. L’importo contrattuale quindi è sceso rispetto agli oltre quattro milioni di euro previsti inizialmente e ammonta a 3.182.022,40 (comprensivo degli oneri per la sicurezza pari a 179.231,86) più Iva, che porta la somma complessiva a 3.500.224,64. Nel bando sono state definite anche le modalità di erogazione: il 20% per l'inizio dei lavori, che deve avvenire entro fine ottobre, il 50% entro febbraio e il 30% al collaudo, che non potrà essere effettuato più tardi di fine novembre 2021.

Il commento delle istituzioni

Soddisfatta la vicesindaca della Città metropolitana di Milano Arianna Censì.

"Era ora; non so più in quale lingua dirlo. Per fortuna gli ultimi ritardi non erano così irrisolvibili e quindi siamo riusciti a rispettare la scadenza prefissata nel bando di gara. Di conseguenza l'opera sarà aperta ai veicoli già da sabato 18 settembre. Di certo organizzeremo un momento inaugurale con le autorità civiche e regionali. Sono in particolare contenta per il sindaco Roberto Maviglia e l'Amministrazione comunale che hanno sempre fatto la loro parte facendo pressione affinché chi di dovere ultimasse i lavori; nonché i cittadini cassanesi per la pazienza. Le vicissitudini legate a quest'opera sono un esempio lampante della farraginosità di certi appalti pubblici. A noi amministratori spetta il compito di semplificare e e velocizzare le procedure di appalto, ma senza far venire meno il controllo"

Questo invece il commento del primo cittadino Roberto Maviglia.

"Mancano soltanto le asfaltature e la posa della segnaletica, ma ormai  il più è fatto. La passerella pedonale che da viale Rimembranze porta alla stazione sarà pronta più avanti, così come le scarpate lungo la Tangenziale, ma per il resto il tratto di strada sarà già accessibile da sabato 18 settembre. Per la città si tratta quindi di una svolta. E' un evento atteso da circa vent'anni, ovvero da quando svolgevo l'incarico di assessore sotto l'allora sindaco Rosa Casati. Al di là degli incredibili ritardi penso che sia una soddisfazione riuscire a vedere il termine di questa opera, fortemente voluta e che ha occupato gran parte della mia carriera politica"