Attualità
Il funerale

Cambiago si è fermata per dare l'ultimo saluto alla piccola Sara

La bimba, appena due anni, è scomparsa prematuramente lo scorso 1° maggio. La sua storia aveva commosso e mobilitato centinaia di persone.

Cambiago si è fermata per dare l'ultimo saluto alla piccola Sara
Attualità Martesana, 04 Maggio 2022 ore 16:30

Una folla commossa, silenziosa, che si è stretta in un corale abbraccio nei confronti della famiglia della piccola Sara, scomparsa lo scorso 1° maggio ad appena due anni, dopo aver lottato contro un male che l'ha strappata all'affetto dei suoi cari troppo presto.

Cambiago si è fermata per dare l'ultimo saluto alla piccola Sara

Nella giornata di oggi, mercoledì 4 maggio, Cambiago, paese dove la piccola viveva insieme ai suoi genitori, si è fermata e in tantissimi hanno preso parte alla cerimonia funebre che si è tenuta nella chiesa principale e che è stata officiata da don Matteo Gallo. 

WhatsApp Image 2022-05-04 at 15.42.50
Foto 1 di 4
WhatsApp Image 2022-05-04 at 15.42.50 (1)
Foto 2 di 4
WhatsApp Image 2022-05-04 at 15.42.51
Foto 3 di 4
WhatsApp Image 2022-05-04 at 15.42.51 (1)
Foto 4 di 4

Nel corso della funzione, durata poco più di un'ora, oltre alle commosse parole del parroco, hanno lasciato il segno anche quelle di Elisabetta De Ambrosi, la cambiaghese che insieme a Maria Nigrone, in questi mesi ha realizzato una campagna di beneficienza dedicata alla famiglia di Sara, che ha raccolto in totale più di 6mila euro coi quali coprire le spese necessarie e provvedere alle necessità della famiglia.

"Sara ha fatto un piccolo miracolo - ha ricordato la De Ambrosi - ha fatto scaturire in ognuno di noi un amore incondizionato verso ogni membro della vostra famiglia.".

Un affetto smisurato come quello di cui Sara è stata circondata nel corso della sua vita che purtroppo si è interrotta troppo presto.

Una battaglia che durava da ottobre

La piccola aveva iniziato la sua battaglia contro un tumore infantile nell'ottobre scorso. La sua storia aveva commosso e mobilitato non solo Cambiago: sono stati tanti infatti i cittadini dei Comuni limitrofi che avevano deciso di partecipare alla raccolta fondi citata poco sopra e che ha permesso ai genitori della piccola di stare vicino alla figlia con qualche pensiero in meno.

A dare la notizia della sua prematura scomparsa sui social, è stato il gruppo Tutti per Sara, lo stesso che nei mesi passati  ha raccolto centinaia di cittadini uniti dal desiderio di sostenere la lotta della bambina.

 

Seguici sui nostri canali