Attualità
Recordman

Brembate, record per Valerio Boni nessuno scia sull'asfalto veloce come lui

L'anno scorso il brembatese aveva stabilito un altro primato

Brembate, record per Valerio Boni nessuno scia sull'asfalto veloce come lui
Attualità Isola, 03 Aprile 2023 ore 12:27

Nessuno è mai andato forte come lui facendosi trainare da un'auto sull'asfalto con ai piedi un paio di sci. Valerio Boni a 64 anni è entrato (di nuovo) nel Guinness dei Primati.

Un brembatese da record

Boni non è nuovo ai record. L'anno scorso era entrato nel Guinness per aver percorso 740 chilometri in 24 ore in sella a una moto da fuoristrada. Questa volta il 64enne brembatese ha battuto il primato dell’americano Erik Roner percorrendo i 400 metri con partenza da fermo alla media di 59,05 chilometri orari e punte di 85.

L’idea era di realizzare un record sugli sci. Poi anche a causa della mancanza di neve ho pensato ad altro. Ho visto questo primato che era di poco più di 51 chilometri orari sugli sci e sull’asfalto, trainato da un’auto e mi sono detto che era una velocità che potevo sicuramente tenere.

Trainato da un'auto elettrica

La prima prova l’ho fatta con la mia auto e con la mia compagna al volante nell’area cave di Brembate. Mi sono subito reso conto che, quando passava dalla prima alla seconda, non solo gli sci tendevano a fermarsi ma c’era anche uno strappo che mi faceva perdere l’assetto. Ho quindi cercato un’auto che non creasse questi problemi e ho pensato a una vettura elettrica che può garantire un’accelerazione continua.

ha aggiunto.

Il record a Cremona

Il 23 febbraio siamo andati a Cremona per effettuare la prova. Era il giorno del mio compleanno. Credevo che gli sci si sarebbero comportati come sul ghiaccio ma mi sono accorto subito che non era così e che rispondevano su asfalto in un modo che non avevo mai sperimentato. In più ci siamo accorti che il record andava realizzato con partenza da fermo e quindi i 51,4 chilometri orari, non erano poi così pochi. Penso che avrei potuto fare anche meglio. Ero collegato via interfono con il pilota e gli dicevo vai, vai, sperando che si spingesse fino almeno a 100 chilometri orari, ma non se l’è sentita a causa della responsabilità e ha preferito non superare gli 85-86 chilometri orari.

Così ha spiegato Boni che già sta pensando a superare altri primati. Inoltre la sua iniziativa avrà anche un risvolto benefico e servirà per raccogliere fondi per realizzare una sala multisensoriale per i bambini ciechi.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 1 aprile 2023.

Seguici sui nostri canali