Attualità
Esibizione

Applausi a scena aperta per la banda di Cassano d'Adda

Molto apprezzato il concerto "Aspettando il Natale" che si è tenuto sabato 10 dicembre 2022 nella chiesa dell'Annunciazione.

Applausi a scena aperta per la banda di Cassano d'Adda
Attualità Cassanese, 13 Dicembre 2022 ore 15:55

Brani natalizi e non solo hanno allietato il pubblico che ha assistito all'esibizione della banda di Cassano d'Adda sabato 10 dicembre 2022. Un'occasione di crescita culturale e di condivisione.

Cassano d'Adda, il concerto della banda ha incantato il pubblico

Nella chiesa dell'Annunciazione sono risuonate le melodie di brani come la difficile marcia "Milano" di Amilcare Ponchielli, il bellissimo e articolato "A discovery Fantasy" dell'autore olandese Jan De Haan, il più famoso "Conquest of Paradise", colonna sonora del film "1492 - La conquista del paradiso" composta da Vangelis su un tema antico denominato "Follia di Spagna", per arrivare al brano "Dakota" che descrive lo stile di vita degli indiani d'America, e terminare con i tradizionali brani natalizi.

IMG-20221212-WA0013
Foto 1 di 3
IMG-20221212-WA0010
Foto 2 di 3
cassano d'adda concerto banda in chiesa dell'annunciazione
Foto 3 di 3

Momenti emozionanti

Ci sono stati due momenti particolarmente toccanti. Il primo è stata l'esecuzione, per la prima volta dopo molti anni, del brano "La nostra Cassano", canzone che divenne molto popolare negli anni '70-'80 del novecento, scritta dal cassanese maestro Mario Oliban scomparso quest'anno. Particolarmente apprezzata, la banda l'ha riproposta anche nel bis. Il secondo ha riguardato la marcia "The King", che già da tempo era stata proposta dal musicante Giacomo Manganaro, scomparso ad agosto a causa di un incidente stradale, a cui è stata dedicata.

La direzione del maestro Mattia Quirico è stata precisa e coinvolgente, e la banda ha risposto molto bene.
L'assessore alla Cultura Antonio Capece ha sottolineato come sia importante una realtà come la banda, che fa da colonna sonora a ogni manifestazione, per la società civile,
Don Sandro Cappelletti, nel suo saluto, ha invece puntato l'attenzione sulla gioia che la banda trasmette e sulla tenacia che contraddistingue i musicanti nel duro lavoro di preparazione dei concerti.

E' stato anche letto un bellissimo passaggio scritto da una musicante e pubblicato sui social network:

"Perché la banda piace a tanti? Perché è raro vestire di eleganza un valore che non sia solo materiale, fisico, e sostenerlo in forma gratuita. Questa secondo me è la vera rivoluzione di questo tempo dove si agisce solo in funzione di ottenere qualcosa in cambio. La banda mi insegna la gratuità del dare."

Domenica 11 dicembre 2022 la banda ha poi festeggiato con il pranzo sociale in allegria.

L'appuntamento ora è per le uscite natalizie, soprattutto nella notte del 24 dicembre per la tradizionale "Girumèta", come viene chiamata a Cassano la piva di Natale.

"Tradizioni che si rinnovano e che regalano ai cassanesi un po' di calore, nonostante tutte le difficoltà che stiamo vivendo", ha commentato il presidente Andrea Mapelli.

Seguici sui nostri canali