Eventi
evento

Il teatro rinasce, semplici cittadini reciteranno Shakespeare nel parco

A Cernusco sul Naviglio l'attrice Arianna Scommegna ha organizzato un evento nei Giardini di Villa Uboldo

Il teatro rinasce, semplici cittadini reciteranno Shakespeare nel parco
Eventi Martesana, 10 Maggio 2021 ore 13:00

La cultura rinasce anche così, dopo il letargo imposto dalla pandemia. A Cernusco sul Naviglio semplici cittadini poco avvezzi al palcoscenico reciteranno Shakespeare nel parco di Villa Uboldo in uno spettacolo itinerante.

5 foto Sfoglia la gallery

Tutto è partito da un laboratorio gratuito

L'idea è nata da Danilo Radaelli della cooperativa sociale Artaban e Arianna Scommegna, attrice cernuschese. Volevano rianimare il teatro e così hanno lanciato un appello a chi volesse partecipare a un laboratorio gratuito per imparare qualche rudimento della recitazione. Hanno risposto addirittura in quaranta. Si è iniziato online, si prosegue ora nei parchi, in presenza. E ci si prepara al gran finale.

L'evento di fine maggio

Tutto sfocerà in un evento che si terrà nel parco di Villa Uboldo, con sette postazioni in cui gli attori non professionisti, divisi in gruppi, proporranno ciascuno una scena diversa a gruppi contingentati di visitatori.

"Lo scopo di questa performance è di ricreare, attraverso il teatro, un momento di condivisione tra i cittadini, un desiderio di fare comunità con la cultura, di rispecchiarsi nel proprio “vicino” con parole universali che riguardano tutti e che vanno oltre il tempo e lo spazio, restituendo senso e significa ad un luogo altamente simbolico della vita locale - hanno spiegato - In un periodo così difficile della storia dell'umanità dove non ci si può toccare, abbracciare, stringere, la poesia e la musica possono essere carezze per l’anima capaci di curare, nutrire ed elevare lo spirito, arrivando, senza barriere, direttamente al cuore degli spettatori. Riportare l’arte nel Parco Uboldo, sede dell’omonimo ospedale, è anche un segno di amore e vicinanza al personale medico-sanitario che in questi mesi ha affrontato la pandemia e alle tante persone che purtroppo ne hanno patito gli effetti. Lo spettacolo realizzato interamente dai cittadini rappresenta un momento di festa e un atto di resilienza creativa nei confronti di una situazione difficile e dolorosa per l’umanità intera".

2 foto Sfoglia la gallery

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 8 maggio 2021.