Sport
Uno sport per tutti

Un torneo per l'inclusione sociale: studenti da quattro nazioni si sono sfidati a Settala

Nella scuola media di Settala grazie al progetto Erasmus Plus Sport si chiude il trofeo internazionale di korfball, sport che promuove la parità di genere.

Un torneo per l'inclusione sociale: studenti da quattro nazioni si sono sfidati a Settala
Sport Melzese, 01 Dicembre 2021 ore 14:54

Nella scuola media di Settala è stato ospitato il terzo evento, nonché quello conclusivo, del torneo internazionale di korfball organizzato grazie al progetto Erasmus Plus Sport interamente finanziato dall'Unione Europea. Si sono sfidati gli studenti dell'istituto Leonardo Da Vinci con ragazze e ragazzi provenienti dalla Turchia, dalla Bosnia e dalla Romania.

Studenti da quattro nazioni si sono sfidati in uno sport inclusivo

Questa mattina, mercoledì 1 dicembre 2021, presso la scuola media di via Verdi a Settala, studenti di quattro nazioni si sono sfidati in un torneo di korfball totalmente finanziato dall'Unione Europea grazie al progetto Erasmus Plus Sport. Ragazze e ragazzi dalla Romania, dalla Bosnia Erzegovina e dalla Turchia sono stati ospitati a spese della Commissione per confrontarsi in uno sport che promuove l'inclusione e la parità genere, dato che ogni squadra è composta da un egual numero di giocatrici e giocatori. E' stata una mattinata intensa, che il professore di educazione fisica del plesso Eros D'ambrosio ha tenuto a organizzare nei dettagli.

 Credo fortemente nell'esigenza di portare un po' di internazionalità tra i giovani, a partire dalle scuole - ha detto - Gli studenti devono approcciarsi il più possibile alla lingua inglese e confrontarsi con culture diverse. E' un'iniziativa che non potevamo lasciarci sfuggire, ritengo i momenti di confronto tra i ragazzi la parte più edificante. Ieri, per esempio, in vista della partita, ciascuno ha raccontato la propria esperienza nell'ambito del torneo, è stato un modo per imparare a conoscersi e abbattere le barriere.

Il Covid non li ha fermati

Le difficoltà per organizzare gli spostamenti dei ragazzi, economicamente a carico dell'Unione, non sono stati da poco. In alcune delle squadre presenti erano pochissimi i ragazzi vaccinati, in una soltanto sei, quindi c'è stato bisogno dei tamponi, senza contare le usuali problematiche che ormai contraddistinguono l'organizzazione di ogni evento dovute ai distanziamenti e alla normativa anticovid. In Italia, il progetto è stato abbracciato dall'associazione L'orma di Milano, che si occupa di promuovere valori come la parità di genere e l'inclusione sociale attraverso sport e movimento. Grazie alla collaborazione con D'ambrosio, i volontari hanno trovato terreno fertile per realizzare la manifestazione e i contatti necessari per garantire un albergo alle tre squadre ospiti.

Cos'è il korfball: uno sport che promuove la parità di genere

E' nato in Olanda nel 1902, ma la prima federazione italiana è sorta solo nel 2003. E' una disciplina simile al basket, ma spinge per l'uguaglianza tra maschi e femmine. Ogni squadra di korfball è infatti composta da otto atleti in campo, di cui quattro sono giocatrici e quattro giocatori. Oltretutto esistono regole specifiche che contribuiscono a lenire le differenze di prestanza fisica che di solito sono discriminante tra sportive e sportivi.
Si pratica su un campo rettangolare di 60x30 m quando si gioca outdoor (due tempi da 35 minuti), mentre le dimensioni indoor (due tempi da 30 minuti) sono di 40×20 m. È diviso in due zone uguali nelle quali si schierano le squadre. Alle estremità dei lati sono presenti due pali alti 3,5 m che sorreggono due canestri in plastica circolari. La palla deve entrarvi e ogni centro vale 1 punto. E' vietato il palleggio, se non nel controllo; per rubare la palla agli avversari bisogna intercettarla perché non ci può essere contatto fisico. Si può difendere solamente su un avversario dello stesso sesso. Per tirare non si può essere marcati, mentre in caso di fallo è prevista una penalità. Ogni due canestri difesa e attacco vengono invertiti.

WhatsApp Image 2021-12-01 at 12.10.00 (1)
Foto 1 di 6
WhatsApp Image 2021-12-01 at 12.10.00 (3)
Foto 2 di 6
WhatsApp Image 2021-12-01 at 12.10.01
Foto 3 di 6
WhatsApp Image 2021-12-01 at 12.10.00 (4)
Foto 4 di 6
WhatsApp Image 2021-12-01 at 12.10.00 (2)
Foto 5 di 6
WhatsApp Image 2021-12-01 at 12.10.01 (1)
Foto 6 di 6
Seguici sui nostri canali