Sport
Successo

Un mercoledì da Diavoli: la vittoria è schiacciante

Una partita mozzafiato per la squadra di Brugherio.

Un mercoledì da Diavoli: la vittoria è schiacciante
Sport Brugherio, 20 Ottobre 2022 ore 10:01

Un mercoledì da Diavoli: una partita mozzafiato per la squadra di pallavolo di Brugherio. In quattro set viene fuori tutto il carattere dei giovani brugheresi e la Gamma Chimica fa sua la terza giornata del Campionato Serie A3 Credem Banca imponendosi 3-1 sulla neo promossa Mirandola.

Che partita per i Diavoli di Brugherio

Una prestazione solida e completa che non lascia ombre sulla vittoria, nemmeno per quel primo set perso al photofinish 23-25. Dodici muri, 10 ace e Biffi in regia li gestisce tutti a perfezione, lui che è stato un vero mattatore in battuta (4 ace), e tutti chiudono in attacco con percentuali degne di nota: Van Solkema 43%, Barotto 45%, Innocenzi 64%, Frattini 70%, compreso il giovane Carpita (62% e 11 punti) che, entrato dal secondo set, ha contribuito alla svolta decisiva della squadra. Padronanza e sicurezza poi ben si sposano per appellare Marini, il libero che non solo delizia con grandi difese ma passa a chiudere col 77% in ricezione ed il 59% di perfetta.

Il coach Danilo Durand ha schierato Biffi-Barotto sulla diagonale, Frattini e Capitan Innocenzi al centro, Chiloiro e Val Solkema di banda, Marini Libero. Il Coach Dall’Olio ha risposto con Ghelfi al palleggio, opposto Stohr, Canossa e Rustichelli R al centro, laterali Dombrovski e Bellei, Libero Rustichelli L.

Il primo set

Ottima partenza della Gamma Chimica che col condottiere Barotto, produttivo dalla linea di fondo, fa toccare quota 7-4 ed subito time out per gli ospiti. Muro di capitan Innocenzi (8-5) ed arriva il bis sul 9-6. Bellei risponde in parallela per il 9-7 e poi Tohr sorprende il muro per il -1 (9-8). Barotto vola alto sopra il muro (10-8), vincente anche il lungolinea dell’11-9 e con Van Solkema si conservano i due punti di vantaggio (12-10). Doppietta in attacco di Dombrovski ed è prima aggancio (12-12) poi sorpasso 13-14 con conseguente time out di Durand. Serve l’ace di Van Solkema alla Gamma Chimica per portarsi nuovamente avanti (16-15), +1 invariato fino al mani out di Barotto (18-17) prima del nuovo allungo di Mirandola che controlla ora il set (18-20). Ha pronto il cambio coach Durand che schiera Carpita su Chiloiro. Al centro Canossa schiaccia il 19-21 e Dombrovski serve il mani out del 19-22. Cambio palla sul 20-22 per i Diavoli Rosa ma la diagonale lunga di Bellei scrive 20-23. Al lungolinea di Van Solkema (21-23) risponde Dombrovski per il 21-24. Barotto firma la resistenza (22-24), Carpita la diagonale d’attacco (23-24) ma dopo il time out coach Dall’olio Stohr chiude il capitolo 23-25.

Il secondo set

In campo da subito Carpita che traghetta dai nove metri i suoi al 3-0, 4-0 dopo il muro di Van Solkema. Sangue freddo per il giovane Carpita che ruba la scena con l’ace del 5-0. Time out coach Dall’Olio. Invasione per Mirandola 6-0, 7-0 Van Solkema a muro. Ancora un ace per Carpita 8-0. E strega letteralmente il palazzetto Carpita con la pipe del 9-1. Il muro di Dombrovski vale il 9-3 ma è una piccola parentesi perchè torna subito a crescere il vantaggio dei rosanero (13-5). Barotto s’insinua nel muro giallo-blu (14-6) e a completare il capolavoro arriva Biffi dai nove metri con l’ace del 15-6, replicato dopo il time out per gli ospiti (16-6). Con la slash di Frattini si tocca quota 17-6. Al cambio palla è vincente l’ace di Tohr (19-9) ma Barotto sulle mani del muro raggiunge doppia cifra 20-9 ed è possente la diagonale di Van Solkema per il 21-10. Rigore perfettamente riuscito di capitan Innocenzi (22-11), così come è perfettamente riuscita a Van Solkema la parallela del 24-12. A siglare la chiusura è Innocenzi che schiaccia il pallone del 25-13.

Il terzo set

E si riparte con due muri della Gamma Chimica Brugherio (2-0). Risponde subito Mirandola con Bellei al servizio (3-3) e così prosegue il set fino alla prima intenzione di Frattini (6-5) e su a crescere (9-7) con la diagonale di Carpita ed il primo tempo di Innocenzi (10-7). Arriva il primo time out di coach Dall’Olio. Carpita annulla il tentativo di ripresa di Mirandola col muro e fuori del 13-10, Biffi accelera dai nove metri con l’ace del 15-10 ed il secondo ha anche la conferma del video check (16-10). Barotto rispedisce Mirandola in panchina sul 17-10. Primo tempo per Frattini (19-11) e poi a pressare dai nove metri arrivano Mancini e Barotto con gli ace del 20-13 e 22-14. Innocenzi al centro (24-14) e la pipe di Van Solkema dice fine (25-16) con Brugherio che passa avanti 2-1.

Il quarto set

Parte equilibrato il parziale (3-3) ma il muro di Biffi da il primo segnale di accelerazione di Brugherio (5-3), confermato dal secondo a seguire per il 6-3. Vola Carpita in attacco (8-5) ed è potente Barotto con la sua seconda linea del 9-6. Prende quota la formazione di casa (14-9) mentre gli ospiti sono chiamati in panchina. Svetta al centro capitan Innocenzi per il 17-13, diagonale stretta per Carpita (19-14) e dopo il lungolinea out di Stohr sul 20-15 è di nuovo time out di coach Dall’Olio. Brugherio implacabile si trincera dietro il muro, quello di Van Solkema sa di 21-15. Palla al centro per Frattini (23-17). Si ci avvicina al gran finale con Barotto sul 24-19 e si passa in archivio la terza giornata di campionato con Innocenzi che chiude 25-20 il quarto set per il 3-1 finale a favore della Gamma Chimica Brugherio.

"I ragazzi sono stati bravi"

"Bravi i ragazzi ad entrare in partita dopo un primo set dove non siamo stati precisissimi, non so se per via della tensione o per superficialità, ma non abbiamo fatto quello che avevamo preparato ha dichiarato il coach Danilo Durand - Poi però dal secondo set in poi c’è stata una grande reazione e direi che non è mai stato messo in dubbio il risultato. Un plauso a Biffi che ha fatto giocare tutta la squadra, bravo Carpita, prima sua vera partita in serie A dove doveva essere protagonista e lo è stato, approcciando davvero molto bene alla gara. Van Solkema è una garanzia perché caratterialmente ci sta davvero dando tanto ma anche Barotto ha fatto davvero bene. Bravi i due centrali e bravo Marini che si sta dimostrando davvero una certezza per noi. Tre giorni dopo la sconfitta mi aspettavo una razione, adesso dobbiamo gestire una vittoria ed è sicuramente più difficile. Dobbiamo resettare subito e andare a Montecchio per fare la nostra partita, guardando a cosa succede nel nostro campo, giocando bene e cercando di portare a casa qualche punto".

Seguici sui nostri canali