calcio - lega pro

L'Albinoleffe batte la Giana 1-0. La zona salvezza si allontana di nuovo

I bergamaschi passano al Città di Gorgonzola con la rete di Gusu allo scadere del primo tempo. Prossimo impegno, sabato con l'Alessandria

L'Albinoleffe batte la Giana 1-0. La zona salvezza si allontana di nuovo
Sport Martesana, 07 Febbraio 2021 ore 18:18

Sconfitta interna per la Giana Erminio, che al Città di Gorgonzola non è riuscita ad aver ragione dell'Albinoleffe che si è imposto per 1-0 grazie alla rete di Gusu allo scadere del primo tempo. Complici le sconfitte di Livorno e Lucchese, la Giana è rimasta al diciottesimo posto in classifica, ma il divario dalla zona salvezza si è fatto più ampio (5 punti). Nel prossimo impegno, la squadra di Brevi affronterà l'Alessandria in trasferta sabato prossimo 13 febbraio 2021 alle 15.

Sconfitta interna per la Giana

Si parte e al 3’ c’è una prima bella azione della Giana, con Corti che aggancia il passaggio di Greselin e sfugge sulla sinistra, arrivando alla conclusione con un tiro ad incrociare che esce non di molto oltre il secondo palo. Al 5’ primo corner della gara in favore dell’Albinoleffe: Giorgione dalla bandierina calcia in mezzo all’area, dove esce Acerbis coi pugni ad allontanare. Al 9’ ci prova Manconi, che guadagna un pallone sulla trequarti e tenta la conclusione da fuori area, ma non inquadra lo specchio. Al 10’ Giana vicinissima al gol con un gran tiro di Pinto, che da fuori area centra in pieno la traversa. All’11’ tiro cross di Corti dalla destra, che sfila oltre il secondo palo. Al 25’ punizione per la Giana sulla trequarti di destra: Pinto calcia in mezzo all’area, ma Savini allontana coi pugni e sugli sviluppi dell’azione la Giana guadagna il suo primo angolo: Pinto dalla bandierina calcia sul primo palo, dove Ferrario di tacco impegna Savini nella parata a terra. Al 28’ cross dalla destra di Madonna per Greselin, che di testa manda fuori di pochissimo. Al 33’ ancora la Giana vicina al gol: Madonna dalla destra per Ferrario, che appoggia per Palazzolo, il quale conclude facendo la barba al palo, complice una leggera deviazione che manda in angolo. Al 37’ secondo giallo a Ferrario, francamente incomprensibile, perché il direttore di gara ravvisa un inesistente contatto con Riva a centrocampo. Giana in dieci. Al 40’ punizione per la Giana dai 25 metri sulla sinistra, Pinto calcia in area, ma Savini esce e a bloccare. Al 42’ Palazzolo raccoglie un passaggio dalla destra, ma viene anticipato di pochissimo da Savini. Al 45’ Perico rimane a terra a causa di uno scontro di gioco, ma l’arbitro lascia proseguire l’azione e Gelli dalla sinistra crossa in area, Galeandro lascia scorrere e Gusu con un tiro in diagonale batte Acerbis portando in vantaggio i suoi.

Secondo tempo

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi e nei primi dieci minuti di gioco la Giana è costantemente nella metà campo avversaria, alla ricerca caparbia del gol del pareggio. Al 9’ ci prova Corti dal limite, ma non inquadra lo specchio. Al 10’ primo cambio per mister Zaffaroni, che fa uscire Giorgione per Genevier. Al 17’ Manconi serve Nichetti in area, palla deviata in angolo; sul cross, Mondonico aggancia di testa e manda fuori di poco. Al 24’ conclusione a botta sicura di Gelli, gran parata d’istinto di Acerbis. Al 30’ doppio cambio per la Giana: entrano D’Ausilio per Greselin e Rossini per Montesano. Al 34’ D’Ausilio raccoglie una respinta della difesa e conclude con un rasoterra impegnando Savini nella parata a terra. Al 35’ altro doppio cambio per mister Brevi: fuori Madonna per Dalla Bona e Pinto per Zugaro. Al 36’ conclusione rasoterra di Nichetti dai 20 metri, fuori di poco. Al 37’ cambio per l’Albinoleffe: fuori Piccoli per Tomaselli. Al 38’ tiro cross di Rossini sul secondo palo, esce bene Savini. Al 41’ fuori Manconi per Maritato tra le fila dell’Albinoleffe. Al 44’ punizione centrale per la Giana dai 30 metri, fuori.

Il tabellino

GIANA ERMINIO-ALBINOLEFFE 0-1
Giana Erminio (3-5-2): Acerbis, Marchetti, Bonalumi, Montesano (Rossini 30’ st), Madonna (Dalla Bona 35’ st), Palazzolo, Pinto (Zugaro 35’ st), Greselin (D’Ausilio 30’ st), Perico, Corti, Ferrario. A disp: D’Aniello, Zanellati, Barazzetta, Finardi, Benatti, De Maria, Capano. Allenatore: Oscar Brevi
Albinoleffe (3-5-2): Savini, Gusu, Canestrelli, Mondonico, Riva, Piccoli (Tomaselli 37’ st), Nichetti, Giorgione (Genevier 10’ st), Gelli, Manconi (Maritato 41’ st), Galeandro. A disp: Brevi, Paganessi, Cerini, Berbenni, Gabbianelli, Miculi, Ghezzi, Petrungaro, Borghini. Allenatore: Marco Zaffaroni
Direttore di gara: Carlo Rinaldi di Bassano del Grappa. Assistenti: Sergiu Petrica Filip di Torino ed Emanuele Renzullo di Torre del Greco. Quarto ufficiale: Matteo Canci di Carrara
Marcatori: Gusu 46’ pt
Recupero: 1’ pt, 4’ st
Angoli: 4-4
Ammoniti: Giorgione 16’ pt, Ferrario 19’ pt, Madonna 46’ pt, Perico 10’ st, Brevi (all. Giana) 26’ st, Manconi 36’ st
Espulsi: Ferrario 37’ pt