Memoria

Cernusco sul Naviglio ricorda Gaetano Scirea

Ricorre oggi, venerdì 3 settembre 2021, il trentaduesimo anniversario della morte dell'ex calciatore campione del mondo. Domenica 12 settembre l'inaugurazione, dopo i lavori di riqualificazione, dello stadio a lui intitolato

Cernusco sul Naviglio ricorda Gaetano Scirea
Attualità Martesana, 03 Settembre 2021 ore 07:45

Sono trascorsi 32 anni da quel tragico 3 settembre in cui perse la vita in un incidente stradale Gaetano Scirea, cernuschese, campione del mondo nel 1982 con la Nazionale italiana di calcio. E come ogni anno in tale data il ricordo in città va a lui.

Il tragico incidente del 1989

Quel giorno l'ex calciatore si trovava a Babsk in Polonia, dove, in qualità di allenatore in seconda della Juventus, era stato incaricato di assistere a un incontro della squadra contro cui i bianconeri avrebbero dovuto giocare in Coppa Uefa, il Górnik Zabrze. Il sinistro avvenne durante il viaggio di ritorno verso l'aeroporto di Varsavia, accompagnato da un autista locale, da un interprete e da un dirigente della squadra polacca. L'auto fu tamponata da un furgone e prese fuoco. Degli occupanti si salvò solo il dirigente.

Lo stadio

La città decise di dedicare a lui lo stadio di via Buonarroti, inaugurato nel 1986. Oggi l'impianto si appresta a un nuovo taglio del nastro, dopo i lavori straordinari che hanno rimesso a nuovo le tribune e i sottostanti spogliatoi. La cerimonia si terrà domenica 12 settembre, a partire dalle 16.30. Come in quel lontano 1986 ci saranno un torneo di calcio e gare di atletica. Sono previsti ospiti illustri tra i quali gli storici mezzofondisti Alberto Cova e Francesco Panetta che 35 anni fa "battezzarono" il nuovo impianto in pista.

L'intitolazione della pista di atletica

Intanto mercoledì lo stadio ha aperto eccezionalmente le sue porte prima dell'inaugurazione per il memorial Rotta e Leggieri. Nell'occasione è stata intitolata la pista di atletica a Marco Rotta, ex atleta che perse la vita nel 2010 a a 40 anni causa di una malattia.