Scuola
Soluzione trovata

L'asilo Santa Rita di Segrate riapre

A rilevare nido e scuola dell’infanzia un team di esperte che gestisce una struttura nel Comune di Assago.

L'asilo Santa Rita di Segrate riapre
Scuola Martesana, 21 Luglio 2020 ore 14:22

L'asilo Santa Rita di Segrate riapre. E' stato trovato un modo per valorizzare una struttura presente sul territorio da più di 60 anni offrendo continuità ai bambini e alle loro famiglie.

Riapre l'asilo Santa Rita

Vari problemi, tra cui quelli economici, avevano portato le missionarie Clarettiane, che da sempre gestivano l’asilo Santa Rita, ad annunciare la cessazione dell’attività. La notizia aveva creato dispiacere e timore per il futuro tra le famiglie che portavano lì i propri bimbi. Ma è stata trovata una soluzione e la struttura del Villaggio Ambrosiano riaprirà. Ieri, lunedì 20 luglio 2020, si è concluso positivamente il passaggio di consegne ai nuovi gestori, un team di professioniste che dirigono un polo per l'infanzia ad Assago.

Un open day per farsi conoscere

La scuola a settembre riaprirà e lo farà con tante novità che verranno illustrate durante l’open day fissato per giovedì 23 luglio 2020 presso la sede in via Papa Giovanni XXIII. La volontà è valorizzare una struttura presente nel territorio da più di 60 anni offrendo continuità ai bambini e alle loro famiglie anche attraverso il mantenimento dello staff educativo della scuola.

Soddisfatto il sindaco

"Un minuto dopo la triste notizia della chiusura mi sono immediatamente interessato e mosso per favorire questa possibilità di ripartenza e in Comune ci siamo dati da fare per trovare soluzioni alternative per le 75 famiglie - ha commentato il sindaco Paolo Micheli - Ringrazio il personale dell'ufficio Scuola, le dirigenze dei nostri tre Istituti, la cooperativa che gestisce i nidi comunali e tutte le realtà educative del territorio che con grande spirito di collaborazione hanno subito risposto da vera comunità alla nostra chiamata di soccorso. Quasi tutti i bambini e le bambine avevano già trovato una nuova collocazione, ora starà naturalmente alla libera scelta delle famiglie decidere dove andare".

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Seguici sui nostri canali