Politica
verso le elezioni 2022

Vivere Cernusco: "Zacchetti candidato sindaco? Ci sono altre priorità di cui parlare"

La lista civica alleata di maggioranza del Pd conferma l'intenzione di proseguire il "viaggio insieme", ma allargando la coalizione. E il sindaco uscente non sarebbe ricandidato automaticamente.

Vivere Cernusco: "Zacchetti candidato sindaco? Ci sono altre priorità di cui parlare"
Politica Martesana, 06 Ottobre 2021 ore 11:32

Vivere Cernusco va avanti per la sua strada dopo la bufera in Consiglio comunale del 29 settembre 2021. Non parla di rottura con gli alleati di maggioranza del Pd, ma non di un Zacchetti bis. Nonostante i dem abbiano già confermato che sarà lui in candidato sindaco alle elezioni amministrative del 2022.

Allargamento della coalizione?

In un comunicato del gruppo, viene anzi ribadita l'alleanza strategica con il Partito democratico, proponendo però un allargamento ad altre forze progressiste. Come aveva già avuto modo di anticipare il capogruppo Giordano Marchetti in un'intervista alla Gazzetta della Martesana, confermando contatti con rifondazione comunista.

"Riteniamo che Cernusco abbia bisogno di una nuova iniezione di energia e che la coalizione che si presenterà alle prossime elezione debba unire le forze progressiste che si riconoscono nel Pd, in Vivere Cernusco, nei gruppi di sinistra e in tutti quei cittadini attivi in movimenti e associazioni del campo della cultura, del sociale, dell'ambiente e della solidarietà", si legge nella nota.

"Per noi si tratta di un nuovo progetto politico capace di partire dalle cose positive fatte negli ultimi 15 anni ma in grado di trovare risposte coraggiose alle nuove esigenze dettate dall'emergenza climatica e dalle mutate condizioni sociali - prosegue - Un nuovo progetto politico capace di definire un Piano del governo del territorio a crescita zero, che possa intervenire sul miglioramento della qualità dei servizi, sull'esigenza di un terzo comprensivo scolastico, sulla valorizzazione delle aree verdi urbane e fornire nuovi spazi a giovani e famiglie".

"Zacchetti? Al momento non è argomento"

Di qui la priorità che Vivere dà alla definizione del "compagni di viaggio" e all'itinerario e non al nome del candidato sindaco, che per il gruppo non è scontato che sia il sindaco uscente.

"In questo momento Vivere Cernusco è impegnato nella creazione della coalizione e nella definizione delle proposte - continua il comunicato - Il nostro progetto politico è già stato discusso con il Partito democratico e prossimamente vi sarà un ulteriore incontro con la loro delegazione. Il nome del candidato sindaco, come abbiamo già dichiarato, non è il primo tema che vorremmo affrontare, auspichiamo che il confronto all'interno della coalizione possa svilupparsi dagli elementi comuni, dall’idea sulla Cernusco del futuro e non su posizioni personali. Tutti gli uomini e le donne di Vivere Cernusco si considerano al servizio di un progetto condiviso e non pedine insostituibili".

"Per noi il candidato è Zak"

Ben diversi i toni invece del Pd che un mese fa aveva confermato la "fuga in avanti" fatta dal primo cittadino all'inizio di giugno.

"Al momento nessuno ha posto in discussione ipotesi di allargamento verso altri soggetti politici e non ho ricevuto richieste di incontri in questo senso - aveva dichiarato il segretario dem Alessandro Galbiati - La mia attenzione resta, infatti, prioritariamente sul rapporto con i nostri attuali alleati, come da mandato dell'ultimo Congresso. Pertanto, preferisco concentrarmi nell'affrontare e risolvere i nodi amministrativi per poi impostare il programma politico dei prossimi anni con Ermanno Zacchetti, candidato naturale, sindaco uscente, intorno al quale potrà essere discussa insieme una nuova fisionomia della maggioranza. Ciò anche in ragione del periodo storico che stiamo vivendo, il quale può e deve interrogarci sulla necessità di rinnovarci ed aprirci. Gradirei quindi impegno leale e chiarezza da parte di tutti, solo così potremo preservare quanto di buono è stato fatto fino a qui e conservare l’asse di una maggioranza nata con Vivere Cernusco".