Politica
Altaforte

Sit-in per la cultura alla libreria sovranista, proteste degli antifascisti

Comizio a Cernusco sul Naviglio con largo spiegamento di Carabinieri in occasione dell'uscita del libro di Guido Taietti.

Sit-in per la cultura alla libreria sovranista, proteste degli antifascisti
Politica Martesana, 13 Marzo 2021 ore 17:42

E' stato presentato sabato 13 marzo 2021 alla libreria Altaforte di via Pontida a Cernusco sul Naviglio il libro di Guido Taietti, 36enne cremonese consulente politico. Un'iniziativa che ha suscitato come già altre volte una ridda di polemiche nel mondo antifascista.

5 foto Sfoglia la gallery

Il sit-in alla libreria sovranista

Il volume è intitolato "Stregoneria politica" e vuole essere un manuale di strategie per il successo delle proprie campagne elettorali. In realtà la presentazione del volume non era possibile per le restrizioni sanitarie e così l'iniziativa si è trasformata in un sit-in per sostenere la cultura all'epoca del Covid. "Solo da due settimane sentiamo parlare di cinema, teatri e spettacoli - ha denunciato Taietti - Prima erano stati completamente dimenticati".

Taietti da una decina di anni si occupa di organizzare campagne elettorali per formazioni politiche in tutta Europa. "Per esempio ho lavorato in Ucraina e in Spagna", ha spiegato, aggiungendo di non poter riferire i nomi dei clienti.

Contestato dagli antifascisti

I gruppi antifascisti, riuniti nell'associazione Martesana libera, hanno polemizzato sull'evento mentre il Comitato lombardo antifascista ha rivendicato l'affissione di uno striscione su un ponte con la scritta "Taietti squadrista Cernusco non ti vuole".

Sui social (come già in passato) hanno attaccato la libreria, definita una sede mascherata di Casa Pound. All'autore del volume viene contestato di essere stato condannato in primo grado a sette anni e due mesi per lesioni gravissime nei confronti di un militante del centro sociale Dordoni di Cremona nel corso di alcuni scontri.

"E' una vicenda giudiziaria ancora in corso che coinvolge altre 29 persone - ha commentato l'interessato - Non sarebbe corretto commentare. Posso solo dire che il mio libro è adatto a tutti. Anzi, stavo organizzando la presentazione con un'organizzazione di sinistra. Anche se immagino che ora avrò dei problemi a farlo".