Politica

Il sindaco in Tv: "Troppe lacune nel progetto della mega moschea "

Di Stefano in televisione commenta la decadenza della concessione dell'area di via Luini al centro islamico

Il sindaco in Tv: "Troppe lacune nel progetto della mega moschea "
Politica Sesto, 12 Ottobre 2017 ore 17:46

Il sindaco di Sesto San Giovanni parla in televisione dello stop al progetto della nuova moschea.

Telecamere al palazzo comunale

Le telecamere di Sky Tg 24 si sono presentate in Municipio per realizzare un'intervista a Roberto Di Stefano. Argomento la decisione presa lunedì dal Consiglio comunale di dichiarare la decadenza della concessione dell'area di via Luini. Terreno, nel quartiere periferico di Restellone, dove avrebbe dovuto sorgere la più grande moschea del Nord Italia.

"Decadenza dovuta a tre grosse inadempienze tecniche"

"La decadenza è dovuta a tre grosse inadempienze tecniche - ha sottolineato Di Stefano ai microfoni di Sky -  Dopo 4 anni il centro islamico non ha pagato gli affitti dell'area che allo stato attuale ammontano a 320mila euro, non sono state completate e certificate le bonifiche e c'è un'inadempienza urbanistica in quanto era scaduto il permesso a costruire".

Dalla televisione a Facebook

L'intervista è stata quindi pubblicata dallo stesso primo cittadino sul suo profilo Facebook. "C'è chi ci accusa di violare la libertà di culto, una falsità totale - commenta il sindaco di Sesto San Giovanni -  Cercano di dimenticare le inadempienze del centro islamico nei confronti del Comune e gli errori incredibili dell'Amministrazione precedente. Troppi gli aspetti tecnici e le lacune del progetto della mega moschea a Sesto, una struttura imponente che non ha senso nella nostra città".

Seguici sui nostri canali