Politica
ambiente

Magia: la vecchia Fiat Panda si trasforma in un'auto elettrica

Il Comune di Cassina de' Pecchi, grazie a un veicolo abbandonato da tempo, ha ottenuto i contributi regionali per l'acquisto di un'auto nuova ed ecologica.

Magia: la vecchia Fiat Panda si trasforma in un'auto elettrica
Politica Martesana, 31 Dicembre 2021 ore 09:03

Da anni era abbandonata in mezzo a un cortile interno inutilizzata. E' una vecchia Fiat Panda, di proprietà dell'Ufficio tecnico di Cassina de' Pecchi. La magia di Natale l'ha trasformata in un'auto elettrica.

"Miracolo" di Natale

La vettura, obsoleta, era abbandonata nel cortile alle spalle del Municipio in un contesto di per sé decadente. Era parcheggiata infatti a ridosso della ex scuola elementare di via Roma, edificio parimenti abbandonato e di prossima demolizione. Stesso discorso per la palazzina accanto, quella dell'ex Comando della Polizia Locale, e pure per quella subito dopo, una villetta bifamiliare ormai diroccata.

Tutti edifici per i quali c'è in programma l'abbattimento e la realizzazione al loro posto del nuovo  Municipio (che gli amministratori preferiscono chiamare però futuro centro civico, in quanto ospiterà anche spazi per la cittadinanza, le associazioni e gli eventi della comunità) da oltre 4 milioni di euro derivanti dagli oneri di urbanizzazione dell'area ex Nokia. Per la vecchia Fiat Panda invece, non sembrava esserci altra strada che la semplice demolizione.

Invece l'Amministrazione ha partecipato a un bando per il rinnovamento dei veicoli di proprietà degli enti pubblici: a fronte della rottamazione di una vettura inquinante, Palazzo Lombardia metteva a disposizione contributi a fondo perduto per l'acquisto di una nuova auto elettrica. E Cassina è riuscita a ottenerli.

"Complimenti agli uffici che sono riusciti a recuperare tali risorse - ha commentato il vicesindaco Egidio Vimercati - Riusciamo a eliminare un'auto obsoleta e persino pericolosa con una nuova elettrica, che quindi rende più ecologici gli spostamenti dei nostri dipendenti".

Seguici sui nostri canali