Verso le Amministrative

L’ex sindaco di Peschiera dà il via alle consultazioni coi partiti

La prossima fase sarà trovare alleati e sostenitori per avere una squadra alle spalle.

L’ex sindaco di Peschiera dà il via alle consultazioni coi partiti
Martesana, 23 Ottobre 2020 ore 20:46

L’ex sindaco ha accettato l’invito di 35 peschieresi ed è pronto a confrontarsi con le forze politiche per decidere se ricandidarsi.

L’ex sindaco cerca sostenitori

L’ex sindaco di Peschiera Borromeo Marco Malinverno ha accolto l’invito di 35 firmatari di pensare a ricandidarsi e incontrerà le parti politiche alla ricerca di sostenitori, Lo ha annunciato durante una conferenza stampa che si è tenuta oggi, venerdì 23 ottobre 2020. Nei prossimi giorni il 59enne intende incontrare persone e rappresentanti di partito per capire chi potrebbe appoggiarlo. Una volta tirate le fila, annuncerà o meno il suo ritorno in politica.
“Chiederò ai cittadini sottoscrittori dell’appello per quale progetto di città vorrebbero che diventassi sindaco, così come accetterò volentieri indicazioni, consigli e proposte da tutti coloro che intenderanno sostenermi”, ha detto.

La questione con Forza Italia e FdI

Appena saputo della missiva, Forza Italia e Fratelli d’Italia avevano preso le distanze. Tra i firmatari compaiono infatti alcuni sostenitori del centrodestra ma entrambe le compagini hanno chiarito che non rappresentano il partito. “Io intendo dialogare con tutti – ha proseguito Malinverno – Se mi chiuderanno la porta in faccia lo farò sapere perché intendo condividere questo mio percorso, che mi auguro sia di dialogo con chiunque. Parlerò con loro per capire se ci sono pregiudizi”.

La condanna alla gestione della Giunta Molinari

Il possibile candidato ha criticato l’Amministrazione guidata da Caterina Molinari. “Ha commesso degli errori, basta pensare alla lotta portata avanti dai cittadini per salvare i pioppi cipressini di via Galvani, caso emblematico di come la Giunta dialoghi coi peschieresi – ha concluso – Io sono cattolico, ma anche sul consultorio è stato sbagliato il percorso perché anzitutto andava cercata la collaborazione di Ats. Credo che Peschiera abbia bisogno di un cambio di rotta radicale, di una Giunta aperta e che sappia comunicare. La politica impone il dialogo, la ricchezza dei contenuti deriva dal confronto. Inoltre, in questi anni è mancata una visione sullo stato attuale e sul futuro del territorio. La città è come spenta nel mondo produttivo, in quello dei servizi e delle associazioni. Sono stupito, ad esempio, che le parrocchie non organizzino più il torneo dei rioni e che non ci siano società sportive. Sta venendo a mancare un’identità, che invece va ritrovata”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia