Politica
Polemica politica

Lega e Forza Italia contro l'Amministrazione di Cernusco sul Naviglio: "Mancanza di rispetto verso il Consiglio comunale"

Il centrodestra ritorna sulle questioni aperte della riqualificazione della Primaria Manzoni e del nuovo campo da rugby all'Enjoy.

Lega e Forza Italia contro l'Amministrazione di Cernusco sul Naviglio: "Mancanza di rispetto verso il Consiglio comunale"
Politica Martesana, 12 Ottobre 2021 ore 08:03

Lega e Forza Italia a Cernusco sul Naviglio tengono alta la polemica verso l'Amministrazione e in particolare il sindaco Ermanno Zacchetti e l'assessore alla Scuola Nico Acampora. A tenere banco sono gli strascichi dell'ultimo Consiglio comunale.

"Mancanza di rispetto"

"Nei diversi interventi abbiamo sottolineato come vi sia stata ancora una volta mancanza di rispetto nei confronti del Consiglio comunale - recita una nota firmata da Luca Cecchinato (Lega) e Daniele Cassamagnaghi (Forza Italia) - Nessuna 'foga di attaccare il sindaco' come lui stesso ha sostenuto, ma la libertà di contestare un modo di amministrare che mette in difficoltà il lavoro di indirizzo e soprattutto di controllo dei consiglieri comunali.

Nei vari interventi i consiglieri hanno sottolineato che il nuovo Pgt (Piano di governo del territorio) non è stato redatto in questi 5 anni di governo, tenendo di fatto ferma la città nonostante sia del tutto finita la funzione dell’attuale approvato nel 2010; una Variante al Pgt ferma da due anni; i consiglieri chiedono da anni una seria analisi degli edifici scolastici ed in particolare sulla scuola di via Manzoni dove mai è stato detto di spostare le classi nel sottotetto, ma di prendere in considerazione di ristrutturare radicalmente anche il sottotetto per renderlo fruibile per funzioni amministrative liberando spazi per aule e laboratori".

Cecchinato e Cassamagnaghi hanno aggiunto che riguardo al progetto dei campi da rugby il sindaco non avrebbe capito che il progetto sportivo non è in discussione.

"E' ’impianto tecnico delle delibere a destare  molte perplessità, prontamente esplicitate dalla maggior parte dei consiglieri durante la commissione che il sindaco non ha assolutamente preso in considerazione cercando, nei giorni successivi, di trovare una maggioranza alternativa facendo squillare il telefono anche tra i banchi di opposizione", hanno concluso.