Menu
Cerca
Sensibilità

L’assessora si dimezza l’indennità per aiutare le famiglie

A Gessate Maria Stella Deponti ha chiesto che la metà di quanto le spetterebbe vada nel capitolo per il sostegno alle famiglie in difficoltà.

L’assessora si dimezza l’indennità per aiutare le famiglie
Politica Martesana, 11 Aprile 2021 ore 10:03

Ha deciso di dimezzarsi l’indennità di carica per sostenere le famiglie in difficoltà. Maria Stella Deponti, vicesindaca di Gessate, ha così voluto fare qualcosa di concreto per aiutare il proprio ente e le persone che ne hanno più bisogno.

L’assessora rinuncia a metà “stipendio”

Fino allo scorso anno Deponti era una lavoratrice dipendente e come tale percepiva la metà dell’indennità di carica prevista. La quale, per la carica di vicesindaco, è di circa 1.300 euro.  Ma recentemente è andata in pensione e così avrebbe avuto diritto allo “stipendio integrale”. Ma lei non era di questo avviso.

Il vicesindaco Maria Stella Deponti ha comunicato di voler rinunciare, con decorrenza dall’1 gennaio 2021, al 50% dell’indennità, che le competerebbe al 100% in quanto pensionata dal 1 agosto 2020, per lo svolgimento delle funzioni di vicesindaco nell’amministrazione comunale di Gessate, continuando a percepire, come precedentemente, l’indennità ridotta chiedendo che la relativa quota di indennità sia destinata al finanziamento del capitolo di bilancio relativo ai contributi ai nuclei famigliari“, recita la delibera di Giunta relativa all’accettazione della scelta dell’assessora.

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 10 aprile 2021.