Politica
A Cambiago

Errori nella convocazione, salta il Consiglio e tutti a casa

A sollevare il problema il consigliere d'opposizione Giuseppe Cavataio

Errori nella convocazione, salta il Consiglio e tutti a casa
Politica Martesana, 22 Febbraio 2020 ore 10:42

Errori nella convocazione, salta il Consiglio comunale e tutti a casa. A sollevare il problema il consigliere d'opposizione Giuseppe Cavataio.

Salta il Consiglio comunale di Cambiago

Colpo di scena ieri sera, venerdì 21 febbraio 2020. La seduta del parlamentino non è di fatto nemmeno iniziata. Tutta colpa di "grossolani errori procedurali e formali" che sarebbero stati compiuti nella fase di convocazione del Consiglio. Su tutte le furie il capogruppo di Cambiago Protagonista-Cambiago nel Cuore. Lui stesso, infatti, ha fatto presente al sindaco Laura Tresoldi (che è anche presidente del Consiglio) che se i lavori fossero partiti c'era il rischio che le delibere approvate potessero essere giudicate nulle.

"Vicenda incresciosa e imbarazzante"

"Incresciosa, imbarazzante, incredibile e paradossale vicenda". Queste le parole di Cavataio, che ha puntato il dito contro il sindaco. C'erano importanti punti all'ordine del giorno. In primis il Piano d'emergenza comunale di Protezione Civile, oltre a sette tra interrogazioni e interpellanze presentate dallo stesso consigliere di minoranza. Anche quella sul caso delle dimissioni (poi ritirate) della Tresoldi. "Prendendo atto di questi madornali errori procedurali e formali che sono stati da me sollevati e dopo una lunga sospensione, il sindaco ha dovuto rinviare la seduta a data da destinarsi - ha spiegato Cavataio - Ci auguriamo per il futuro che il sindaco presti maggiore attenzione al riguardo".

Seguici sui nostri canali