Politica
maggioranza in crisi

A Cernusco sul Naviglio il vicesindaco pronto allo strappo con la sua lista

Vivere Cernusco, dopo aver votato contro il Documento unico di programmazione, potrebbe perdere tre importanti elementi rimasti fedeli al primo cittadino, tra cui Daniele Restelli..

A Cernusco sul Naviglio il vicesindaco pronto allo strappo con la sua lista
Politica Martesana, 22 Novembre 2021 ore 09:14

Daniele Restelli, vicesindaco di Cernusco sul Naviglio, sarebbe pronto allo strappo dalla sua lista Vivere Cernusco. All'origine del contrasto ci sarebbe il voto contrario al Dup, il Documento unico di programmazione, avvenuto nel Consiglio comunale della scorsa settimana. Una scelta che ha mandato sotto la maggioranza.

Un chiarimento con Vivere Cernusco

Restelli ha apertamente contestato la decisione del suo gruppo e ha chiesto un chiarimento. Una riunione interna dovrebbe dunque avvenire a breve. Un incontro che dovrebbe chiarire anche la posizione di altri due elementi che sono dati ormai per partenti, i consiglieri Giovanni Cervellera e Debora Comito. Tre addii a Vivere che diventerebbero fondamentali per la maggioranza del sindaco Ermanno Zacchetti.

Sembra sempre più lontana invece dall'Esecutivo Mariangela Mariani, altra assessora di Vivere. Lunedì infatti, il primo cittadino aveva sospeso le deleghe ai due esponenti in Giunta della lista "traditrice". Solo una sospensione in attesa di un chiarimento. Che sembra stia maturando in queste ore, anche se in modo opposto uno dall'altra.

Mariani, che non ha partecipato all'ultima seduta della squadra del sindaco, in settimana aveva postato un ironico "tra color che son sospesi". Una citazione dantesca per ironizzare sulla decisione (o non decisione, dal suo punto di vista) di Zacchetti.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 20 novembre 2021.