covid-19

Vaccini: via alla somministrazione di AstraZeneca in Lombardia dal 25 al 28 febbraio

Le distribuzioni partiranno tra l'8 e il 15 febbraio.

Vaccini: via alla somministrazione di AstraZeneca in Lombardia dal 25 al 28 febbraio
Cronaca 02 Febbraio 2021 ore 15:04

Le vaccinazioni con il siero di AstraZeneca in Lombardia cominceranno fra il 25 e il 28 febbraio 2021, dal momento che le distribuzioni partiranno fra l'8 e il 15.

Vaccini: a fine febbraio via alla somministrazione di AstraZeneca

La notizia è stata ufficializzata oggi, martedì 2 febbraio 2021, dall'assessore regionale al Welfare Letizia Moratti, che ha anche fatto il punto sulla campagna vaccinale, prossima alla conclusione della "Fase 1".

Per quanto riguarda invece le fasce da vaccinare, la vicepresidente Moratti ha spiegato che una precisazione a livello governativo e parlamentare "sarebbe utile per non avere differenze fra regioni".

I target per la somministrazione

Per quanto riguarda i target, in funzione dei quali potrebbe essere rimodulato il Piano, sono stati individuati coloro che presentano plurimorbilità e gravi immunodeficienza "perché sono quelli che hanno fatto registrare la mortalità più alta e la maggior pressione sugli ospedali".

Fra i target prioritari rientrano poi gli insegnanti partendo da quelli obbligati a fare lezioni in presenza (asili nido, materne e primarie fino alla seconda media), le Forze dell'ordine, e il personale dei tribunali e del trasporto pubblico locale. Se il Governo ci indicherà categorie diverse, ci adegueremo".

Allargando il campo alla fascia 60/79 anni, Letizia Moratti ha precisato che "molto dipenderà molto dalle consegne che verranno effettuate, per questo ho chiesto al Governo di avere un piano delle consegne a medio termine". La stessa precisazione è stata chiesta anche in merito all'invio dei medici. A febbraio ne dovrebbero arrivare 650 e altri 2.500 nei mesi estivi. "Anche in questo caso - ha aggiunto - abbiamo chiesto al Governo un cronoprogramma con la progressione di questo invio. Allo stesso tempo è anche importante poter contare sugli specializzandi del 1° e 2° anno".