Cronaca
Lieto fine

Turisti derubati trascorrono la notte nella caserma dei Vigili del Fuoco

I pompieri hanno evitato che dormissero in auto.

Turisti derubati trascorrono la notte nella caserma dei Vigili del Fuoco
Cronaca Isola, 16 Settembre 2022 ore 17:26

Derubati e senza un posto dove andare, hanno trascorso la notte ospitati dai Vigili del Fuoco. E' successo a una famiglia in vacanza a Capriate.

Una giornata al parco divertimenti

Avevano deciso di trascorrere una giornata di spensieratezza al parco di divertimenti di Leolandia, ma la vacanza di una famiglia proveniente da Faenza nel Ravennate composta da papà, mamma, e due figli, una ragazza di 11 anni e un bambino di 5, ha rischiato di trasformarsi in un incubo. Se non fosse stato per la generosità e la sensibilità dei Vigili del Fuoco.

La famiglia nella Bergamasca da un paio di giorni, era arrivata nelle vicinanze del parco di divertimento e aveva parcheggiato l’auto a Brembate, prima di dedicarsi alle attrazioni del parco divertimenti, tra montagne russe, giostre e giochi vari. All’uscita, però la famigliola si è resa conto di essere stata derubata di un borsello contenente soldi, documenti e soprattutto le chiavi dell’auto. Inoltre non avevano un posto dove andare a trascorrere la notte.

Chiamati i pompieri per aprire l'auto

Ai turisti faentini non è rimasto altro da fare che chiamare in loro soccorso i Vigili del Fuoco per farsi aprire l’auto, dove custodivano una carta prepagata, e dove pensavano di trascorrere la notte.

"Dopo aver aperto la portiera ed essere stato ringraziato per non averla danneggiata, ho capito che avevano intenzione di dormire in macchina - ha spiegato Luca Fontana il capo della squadra che era entrata in azione - A questo punto mi sono detto che l’intervento non era concluso. Erano quasi le 22 e non potevamo lasciare che quella famiglia dormisse in un parcheggio. Così ci siamo organizzati per ospitarli nel nostro distaccamento".

Uno dei volontari è andato a prendere la famiglia con la sua auto personale e i quattro hanno potuto trascorrere la notte comodamente ospitati dai pompieri. Al mattino i ragazzi hanno potuto vedere da vicino le operazioni che mettono in atto i Vigili del Fuoco a ogni cambio turno, con il controllo dei mezzi e fare colazione con brioche fresche offerte dai Vigili del Fuoco.

«Nel distaccamento le avevamo ma si tratta di prodotti confezionati -  ha aggiunto - In questo caso abbiamo voluto fare qualcosa di più e abbiamo trascorso alcune ore con loro".

A contribuire al lieto fine della vicenda ha contribuito l'arrivo, da Faenza, del papà dell’uomo, con le preziose chiavi di scorta dell’auto e il denaro necessario per il rientro in Romagna della famigliola.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter